Manca poco...

Sto cercando...

Tags: ,

Tre delivery torinesi dallo stellato al bio

Oliviero Alotto
Condividi

I ristoranti continuano ad essere chiusi. Più passano i giorni e le settimane, più è evidente che stanno cambiando i nostri consumi e le nostre abitudini.

In questo periodo continuo ad assaggiare piatti di ristoratori studiati per essere mangiati a casa, e sono davvero colpito positivamente dalla qualità che stanno esprimendo.

La cucina italiana è sempre stata concepita come consumo casalingo. Eppure i ristoratori stanno dimostrando ancora una volta di avere la capacità di rinnovarsi e di fare proposte alternative al pasto a cui eravamo abituati.

Anche questa settimana ho provato ad assaggiare proposte diverse, che cerco di raccontarvi con la speranza che anche voi abbiate voglia di provare queste esperienze.

Tre delivery torinesi: Vintage

La proposta è molto varia, si chiama “Port me a cà”.

Sono molti i piatti proposti, ma io non ho potuto resistere a SINESTESIA (con citronette al miele, olio limone verde e miele d’acacia). E’ un piatto iconico di questo ristorante stellato, che ha fatto la storia della ristorazione a Torino.

Un piatto interamente vegetale da sempre in carta e che dimostra il coraggio di un ristorante nello scommettere sulla materia prima ma anche sulla grande capacità di comporre un piatto.

Quasi 20 le verdure presenti, in varie consistenze e date da differenti tipi di cottura. Si va dalla barbabietola cruda al cavolfiore cotto ma croccante, spinaci che sembrano al vapore e molto altro.

Il tutto viene servito con una salsa di miele olio e frutto della passione.

Ogni ordine è corredato di una “burnia”, termine piemontese per definire il barattolo di giardiniera. Anche in questo caso la perfezione è d’obbligo, verdure croccanti, equilibrate nel gusto e nella consistenza.

https://www.vintage1997.com

Tre delivery torinesi: Da Andrea

In via Groppello, Andrea ormai da tempo è un punto di riferimento per chi ama la pizza al padellino.

Andrea è una grande tecnico oltre che un appassionato di lievitati. Qui produce la sua proposta di pizze al padellino e la mia amata farinata.

Solo farine integrali e non raffinate, solo materie prime eccellenti per una pizza che consumata a casa è davvero identica a quella che tante volte ho avuto la fortuna di mangiare da lui al ristorante.

Una pizza che può essere anche scaldata senza che perda la sua fragranza originale. Anche in questo caso, si vede il grande professionista.

Ha studiato un prodotto che sia adatto ad essere consumato fuori dal ristorante ma senza che l’esperienza perda in alcun modo valore.

La pizza al padellino può essere anche ordinata nella versione crunch, imperdibile. La farinata ha la fragranza e la croccantezza tipica di un prodotto fatto con le migliori materie prime e con grande attenzione.

https://www.pizzeriailpadellino.it

Immabio e Angolo dei Sapori

Chiunque mi conosca sa quanto credo nell’agricoltura sostenibile, nei prodotti biologici e biodinamici.

In questi mesi di lockdown ho messo ancora di più al centro della mia vita la sana alimentazione, cercando di cucinare esclusivamente materie prime provenienti da agricoltura biologica.

L’Angolo dei Sapori di Salvatore Rindone è un punto di riferimento per chiunque in città ami i buoni prodotti, un negozio che fa perdere la testa dove si trovano tante eccellenze culinarie selezionate.

A me piace definirlo gastronomia quotidiana, quella cucina che puoi mangiare tutti i giorni e cucinata come a casa. Da sempre l’Angolo dei Sapori consegna le spese a domicilio.

Dopo la pandemia Mary Bargiacchi ha trasformato la pizzeria di famiglia in negozio specializzato in prodotti biologici (IMMABIO). Un piccolo negozio con un immenso assortimento di prodotti dedicati a chi ha a cuore la sana alimentazione.

Anche in questo caso potete farvi consegnare la spesa a casa: io ho mangiato una zuppa di legumi e farro deliziosa, oltre ad un pinzimonio di verdure appena tagliate. Mi sono fatto portare anche un paio di bottiglie di olio dalla loro selezione; l’olio come il caffè sulla mia tavola non manca mai.

Tag:
Oliviero Alotto
Oliviero Alotto

Nato a Torino; amo viaggiare, assaggiare e scoprire. Divido la mia vita tra l'impegno sociale e la passione per la gastronomia e il vino. Promuovo nel mondo le eccellenze enogastronomiche italiane. Amo le corse di lunga distanza e in particolare i trail running oltre i 100 km.

  • 1

Ti potrebbe piacere anche...

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.