Manca poco...

Sto cercando...

Leone 1857 entra nel mondo del gelato con l’estate 2024

Condividi

Leone 1857, storica azienda dolciaria di Torino, presenta una speciale novità per l’estate: una linea di gelati che combina tradizione e alta qualità, offrendo quattro gusti unici e gluten-free. Frutto della collaborazione con il prestigioso partner “Cascina Biraga”, questi deliziosi gelati uniscono il latte di una filiera corta e controllata agli autentici sapori di Leone.

Il gelato Violetta, ispirato al gusto più iconico di Leone, fonde il suo aroma inconfondibile con la delicatezza del fiordilatte, offrendo un’esperienza sensoriale unica.

Il gelato Stracciatella con Cioccolato Grezzo Leone nasce dall’incontro perfetto tra la cremosità del fiordilatte e le irresistibili scaglie di cioccolato Grezzo Leone, eccellenza prodotta con soli tre ingredienti: cacao, vaniglia e zucchero di canna.

Questo cioccolato è utilizzato anche nella creazione del gusto Cioccolato Grezzo Leone, che unisce il sapore intenso del cacao alla croccantezza delle scaglie di Grezzo macinato a pietra come da tradizione.

Infine, il sorbetto Spritz trasforma il celebre drink dell’aperitivo italiano in un fresco dessert da gustare al cucchiaio; la sua base acquosa, naturalmente priva di lattosio, esalta in maniera sorprendente il sapore dell’iconico cocktail.

“Con la nostra nuova linea di gelati, miriamo a declinare il gusto autentico di Leone in una diversa forma deliziosa, per offrire ai nostri clienti un’esperienza unica e indimenticabile» afferma Massimo Pozzetti, amministratore delegato di Leone 1857, che aggiunge «Siamo entusiasti della collaborazione con Cascina Biraga e New Food per introdurre queste prelibatezze sul mercato e soddisfare i desideri di tutti gli amanti del gelato e dai gusti originali“.

Per la distribuzione nel mercato italiano, il brand torinese si affida esclusivamente a New Food, azienda leader nel settore con oltre vent’anni di esperienza nel commercio di prodotti surgelati, che opera sia nella grande distribuzione organizzata che nel canale fuori casa.

La linea gelato di Leone 1857 è disponibile in tre formati, tutti con confezione in carta 100% riciclabile.

Per chi desidera una piccola coccola, c’è la monoporzione da 90 g, completa di palettina in legno sotto il tappo per gustarla ovunque. Il bi-pack è ideale per chi vuole avere sempre una scorta personale a portata di mano, mentre la pinta da 320 g è perfetta per condividere lo squisito gelato in compagnia.

I gelati Leone 1857 sono acquistabili in anteprima presso tutti i Gelmarket Supermercato, nei principali Eataly d’Italia, ed in altri punti vendita qualificati della Distribuzione Organizzata e del canale HoReCa, oltre che nello shop di Leone presso la sede di Collegno.

Dal mese di luglio sarà possibile assaggiare i nuovi gusti nell’iconico Café di 10 Corso Como, un’oasi di tranquillità nascosta nel cuore del cortile del rinomato concept store milanese.

I prezzi al pubblico consigliati sono: Monoporzione da 90 g: 2,49 €, Confezione bi-pack da 180 g: 3,99 €, Pinta da 320 g: 5,49 €.

Leone 1857: la storia

Leone è un’azienda dolciaria innovativa e sorprendente dal 1857, che racchiude nel proprio DNA gusto, bellezza e italianità, per offrire momenti di piacere sofisticato e spensierato allo stesso tempo.

Tutto ha inizio più di 166 anni fa quando Luigi Leone aprì una confetteria ad Alba e cominciò a produrre piccole pastiglie di zucchero, diventando in pochi anni il fornitore ufficiale della Real Casa Savoia.

Oggi, Leone è il brand di pastiglie più vendute in Italia (Copyright NielsenIQ 2023). Completano la gamma squisite gelatine, gommose e caramelle e raffinato cioccolato, prodotte con materie prime eccellenti e ricette tradizionali dell’antica confetteria italiana, della quale intende farsi ambasciatrice nel mondo regalando piccoli momenti di inaspettata felicità.



Tag:
Dario Ujetto

Da adolescente senza computer a quasi quarantenne googleiano DOC. Ovvero: come passare dalla lettura del giornale cartaceo, alla scrittura di un blog in meno di un nano secondo. Ma mi occupo anche di marketing, cibo, libri e comunicazione.

  • 1

Ti potrebbe piacere anche...

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.