Manca poco...

Sto cercando...

Antica Corona Reale di Gian Piero Vivalda

Oliviero Alotto
Condividi

La città di Cervere (CN), nella testa di un gastronomo, può significare solamente porri e Antica Corona Reale.

Lo chef Gian Piero Vivalda guida una ristorazione di altissimo livello che ha portato il Piemonte in vetta alle classifiche delle guide più importanti. Una cucina di territorio e di stagionalità, che non ha paura di guardare alla tradizione. Forse l’essenza di questa filosofia la si può assaggiare nel piatto “Il giardino d’inverno”, un tripudio di verdure di stagione che incontra un’incredibile salsa di topinambur.

La semplicità delle verdure dell’orto è intrecciata alle diverse tecniche di cottura e alle tante consistenze, capaci di esaltare il sapore con la sapidità del topinambur. Il servizio di classe ricorda lo stile francese del gran ristorante.

Si ritrova la cultura gastronomica francese in tanti piccoli dettagli, come l’insalata condita da sottaceti e servita in una piccola ciotola come contorno, o il cestino del pane in cui sono aggiunti mini croissant. Il richiamo è fortissimo anche quando si assaggiano i grissini, sdoganati dallo stesso Vivalda. Il grissino tipico della cultura piemontese, infatti, oggi ha una corona e anche un suo Atelier.

Antica-Corona-Reale

La carta dei vini è curata alla perfezione, con attenzione particolare agli champagne e a una vasta scelta di Maison rinomate alternate a piccoli produttori. Troverete tante annate rappresentative dei vari territori, per non parlare dei vini piemontesi.

La qualità della materia prima è una costante durante tutto il pasto, garantita dalla collaborazione con una grande azienda del territorio, Inalpi, da sempre partner strategico di Vivalda e del suo ristorante Antica Corona Reale. Con un burro soffice e di qualità si producono i grandi lievitati della tradizione, panettone e colomba.

La cucina vegetale di Gian Piero Vivalda è entrata dritta nel mio cuore con un piatto eccezionale: un carciofo preparato alla “giudea” ma con l’aggiunta di limone, maionese al wasabi e radicchio della Valpollicella, il tutto servito con una gelatina di vino amaro e dolce. Insomma, si tratta di una tavola importante, che riesce sempre a entusiasmare senza la rincorsa allo stupore.

Come accaduto anche nella mia visita al ristorante Gardenia di Caluso, ho cercato la peculiarità della cucina di Gian Piero Vivalda. Del ristorante Antica Corona Reale mi ha colpito la pulizia di gusto nei piatti, che non è banalità, ma la capacità dello chef stellato di far percepire al palato ogni texture e sfumatura delle pietanze.

Antica Corona Reale,
via Fossano 13, Cervere (CN).

Orari: Dal giovedì al martedì, 12-14 | 19-23
Chiuso il mercoledì.

Telefono: 0172-474132
Sito Web: https://www.anticacoronareale.it/

 

Location
8
Menu
9
Servizio
8,5
Conto
8.5

Punteggio totale

8.4
Tag:
Oliviero Alotto
Oliviero Alotto

Nato a Torino; amo viaggiare, assaggiare e scoprire. Divido la mia vita tra l'impegno sociale e la passione per la gastronomia e il vino. Promuovo nel mondo le eccellenze enogastronomiche italiane. Amo le corse di lunga distanza e in particolare i trail running oltre i 100 km.

  • 1

Ti potrebbe piacere anche...

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.