Manca poco...

Sto cercando...

Il format Degustando arriva a casa: Degustando at Home

Elena Belliardi
Condividi

Il format Degustando della To-Be Events ha avvicinato alla cucina stellata e al fine-dining molti torinesi. Facendo uscire tanti chef dalla loro cucina per portarli a cucinare in luoghi originali e location cool. Ma come tutte le società di eventi, anche questa realtà torinese ha dovuto reinventarsi.

Degustando at Home: come nasce?

Per reinventarsi la To-Be Events ha pensato di portare il format a casa dei clienti attraverso un servizio di delivery: il Degustando at Home.

Il loro comunicato stampa recita:

Compito di chi lavora nell’accoglienza – e tutti quelli che fanno il mestiere con serietà è passione lo confermeranno – è prima di tutto quello di mettere a proprio agio le persone, farle stare bene, offrire loro sempre l’esperienza migliore, che sia per una colazione, un pranzo, una cena, un pernottamento e così via.

A Torino, così come ovunque, in tanti hanno presto cominciato a rimpiangere quei momenti in cui si varcava la soglia di un ristorante amico con spensieratezza, magari salutando lo chef e il personale di sala con una stretta di mano o un abbraccio prima di accomodarsi a un tavolo perfettamente apparecchiato.

Alcuni hanno provato a colmarne l’assenza riscoprendo la cucina domestica, ma non è stato sufficiente, e il successo delle tante iniziative di delivery ha dimostrato che il piacere di una cena preparata ad arte, la sorpresa di un piatto che sprigiona in bocca tutto il suo sapore, il calore o la freschezza di un bicchiere di vino sono gioie a cui noi italiani, buongustai del mondo, non sappiamo rinunciare tanto facilmente.

Degustando at Home

10 chef per 10 piatti diversi

La cifra stilistica del format Degustando era (e non appena si potrà tornare a fare eventi lo sarà di nuovo) mettere sotto i riflettori contemporaneamente 10 grandi chef, che cucinavano e servivano i propri piatti in formato streetfood davanti agli ospiti, così che nella stessa sera tutti potessero assaggiare 10 piatti da 10 ristoranti diversi.

Degustando at Home ricalca le orme del format da cui trae ispirazione declinandolo in chiave delivery. Sarà quindi un servizio costruito per far vivere ai suoi fruitori un’esperienza gastronomica anche tra le mura domestiche, grazie all’alto livello dei ristoranti e degli chef coinvolti.

Nello specifico, Degustando at Home permetterà di ordinare un piatto o un menù intero da un solo ristorante, oppure con l’opzione “Componi la tua cena”, consentirà ai clienti di scegliere i piatti anche da ristoranti diversi.

Le proposte di Degustando at Home

Sul sito di Degustando at Home compariranno tutti i ristoranti da cui sarà possibile ordinare la propria cena, con un menù alla carta, una proposta di menù degustazione e “La dispensa dello chef”, quei prodotti cioè selezionati personalmente dagli Chef per chi volesse cimentarsi autonomamente ai fornelli.

Naturalmente, Degustando at Home offrirà anche un’ottima selezione di vini e di cocktail. Questi ultimi potranno arrivare già miscelati in apposite confezioni, come per l’aperitivo in panchina di Casa Mago, oppure con gli ingredienti singoli da miscelare.

I ristoranti e gli chef

L’elenco attuale dei ristoranti di Degustando at Home è:

Ristorante Casa Vicina, 1 Stella Michelin, chef Claudio Vicina
Al Garamond, chef Santino Nicosia
Opera Ingegno e Creatività, chef Stefano Sforza
Ristorante Giudice, chef Carmelo Damiano
Piccolo Lord, chef Diego Luparello

Aroma, chef Diego Lamarca
L’Birichin, chef Nicola Batavia
Casa Amélié, chef Guido Perino
Chiodi Latini New Food, chef Antonio Chiodi Latini (e la sua cucina vegetale creativa)
Kensho, chef Leo Aala
Eragoffi, chef Lorenzo Careggio
Razzo, chef Nicolò Giugni
Ristorante La Valle, chef Gabriele Torretto
Clapsy, chef Raimondo Ruggiero

Tag:
Elena Belliardi
Elena Belliardi

Appassionata di nuove tecnologie, web e comunicazione. Web professional, content editor, translation team leader, ma anche cultrice del cibo e del bere buono e - ahimè - super golosa!

  • 1

Ti potrebbe piacere anche...

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.