Manca poco...

Sto cercando...

Tags:

Stefano il barzellettiere: l’ultimo irregolare di Torino

Dario Ujetto
Condividi

Esattamente come Anna Camillini, la ballerina del Balon, anche Stefano il barzellettiere era un irregolare di Torino ed un personaggio da romanzo. Torino non è stata mai certamente avara di storie del genere.

Da questa mattina i social hanno diffuso la notizia della sua morte, anche se non ancora ufficialmente. Da Max Casacci a Chiara Appendino è un susseguirsi di post di cordoglio.

Stefano il barzellettiere è stata la presenza fissa di un’intera generazione di torinesi. La sua storia aveva ovviamente interessato anche i quotidiani cittadini (es. La Repubblica Torino).

“Ho vissuto con mia madre per gran parte della mia vita. Sempre in strada. A sedici anni ho incominciato a ballare la breakdance, mi esibivo davanti al Teatro Regio con i miei amici, ero giovane e sentivo l’arte dentro” raccontava nel 2018 a Marco Mascia.

Poi negli anni Ottanta la discesa negli inferi della tossicodipendenza, la disintossicazione negli anni Novanta, la perdita della madre e della casa.

Stefano il barzellettiere era una senza tetto, un personaggio di frontiera ma anche un amante dello spettacolo. Il suo palco erano le vie della movida, i dehor dei locali, le compagnie di amici.

Pare che una malattia se lo sia portato via, proprio nel periodo in cui i locali sono chiusi e la movida è solo più un ricordo.

“Fra medici: – Ho in cura una paziente molto giovane che sta perdendo la memoria. Che cosa mi consigli di fare? Di farti pagare in anticipo!”.

Tag:
Dario Ujetto
Dario Ujetto

Da adolescente senza computer a quasi quarantenne googleiano DOC. Ovvero: come passare dalla lettura del giornale cartaceo, alla scrittura di un blog in meno di un nano secondo. Ma mi occupo anche di marketing, cibo, libri e comunicazione.

  • 1

Ti potrebbe piacere anche...

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.