Manca poco...

Sto cercando...

La Reggia di Venaria Reale e i suoi dintorni

Federica De Benedictis
Condividi

Punta di diamante del comparto turistico torinese e piemontese, la Reggia di Venaria Reale è un’incomparabile risorsa culturale per il nostro territorio.

Si trova nel centro storico del comune di Venaria Reale, situato a breve distanza sia dai quartieri nord di Torino che dalla cittadina di Lanzo Torinese con le sue vallate di montagna.

La Reggia di Venaria Reale è posta dal 1997 sotto la tutela Unesco insieme agli altri castelli e palazzi abitati nei secoli passati dai Savoia, con i quali compone il sito seriale delle “Residenze Sabaude”.

La Reggia di Venaria Reale: cosa vedere

Costruita nel XVII secolo, la Reggia di Venaria Reale venne commissionata dal duca Carlo Emanuele II di Savoia con l’intento di farne una Versailles sabauda.

Numerosi furono gli architetti famosi che misero la firma su questo capolavoro barocco: oltre ad Amedeo di Castellamonte che la progettò, si ricordano il celebre Filippo Juvarra autore della maestosa Galleria Grande o di Diana, della Cappella di Sant’Uberto e del complesso costituito dalla Scuderia Grande e dalla Citroniera, e Benedetto Alfieri, di cui si può osservare il Rondò con le statue delle Stagioni.

Alcune sale della Reggia sono sede di mostre periodiche.

I Giardini

Una Reggia magnifica dentro e fuori: i Giardini di Venaria Reale sono fra i più vasti d’Italia con i loro 60 ettari di quiete, bellezza e storia. Disseminati fra il verde troviamo le strutture seicentesche della Fontana d’Ercole e del Tempio di Diana circondati da roseti e giochi d’acqua.

Il Parco

La Mandria e Borgo Castello. Un lungo viale unisce la Reggia di Venaria Reale con il Parco Regionale La Mandria, sconfinato polmone verde di quasi 7.000 ettari di superficie dove fare passeggiate, correre, andare in bicicletta, ritrovarsi con gli amici per un pic-nic.

Vicino all’ingresso detto Ponte Verde sono adagiati gli Appartamenti Reali di Borgo Castello, residenza prediletta del primo re d’Italia Vittorio Emanuele II che vi abitò insieme alla moglie morganatica Rosa Vercellana.

Anche la Residenza di Borgo Castello, perfettamente conservata negli arredamenti, è posta sotto tutela Unesco.

Altri punti interessanti da visitare sparsi nel parco sono il reposoir di caccia ottocentesco noto come La Bizzarria e la cascina La Rubbianetta destinata all’allevamento di cavalli sin dai tempi di Vittorio Emanuele II.

Da vedere nei dintorni di Venaria Reale

Lanzo Torinese si trova ai piedi delle omonime Valli, di cui costituisce punto di riferimento sia a livello culturale che economico.

La cittadina è dotata di un bel centro storico con chiese e palazzi di pregio, di botteghe e pasticcerie dove poter acquistare il biscotto locale tipico alias il Torcetto, e del parco intorno al torrente Stura di Lanzo sormontato dal Ponte del Diavolo, costruzione risalente al 1300 ed emblema della città.

Collegno e il Villaggio Leumann 

Il Villaggio Leumann è un sito di archeologia industriale sorto a cavallo fra il XIX ed il XX secolo nel comune di Collegno, lungo un tratto di Corso Francia.

Voluto dall’imprenditore svizzero Napoleone Leumann e costruito in stile Liberty dall’architetto Pietro Fenoglio, presenta nella sua area di 60.000 metri quadrati gli stabilimenti appartenenti all’ex Cotonificio Leumann attorniato da villini ancora abitati ed edifici come la chiesa, la scuola, l’ecomuseo, la stazione ferroviaria.

Botteghe e ristoranti a Venaria Reale e dintorni

La Locanda della Mandria https://www.lalocandadellamandria.it/

Ristorante di cucina territoriale all’interno del Parco La Mandria, con sale luminose e un dehor con tavoloni di legno circondati dal verde. Propone anche servizio caffetteria e piccola ristorazione con panini e piadine.

Viale Carlo Emanuele II 256| Venaria Reale (TO)

Passami il Sale https://www.passamiilsale.it/

Nella via principale del centro storico di Venaria Reale trovate questa osteria tipica piemontese con travi a vista e mobili d’epoca.

Via Andrea Mensa 37 A/B| Venaria Reale (TO)

Ristorante Colapasta https://www.ristorantecolapasta.it/

A Collegno, su Corso Francia, potete gustare i piatti di chef Katiuscia Giorgio, concorrente di Hell’s Kitchen 2015, ispirati alla tradizione mediterranea. Il ristorante fa parte dell’Alleanza Slow Food dei Cuochi.

Corso Francia 98| Collegno (TO)

Bar Pasticceria Al Torcet https://www.facebook.com/torcet/

Lanzo fa rima con Torcetto, il biscotto tipico a base di burro dalla caratteristica forma simile ad un nodo. Ogni pasticceria della zona ha una buona fornitura di Torcetti, ma io vi consiglio quelli di Al Torcet, nel centro storico di Lanzo. Fragranti e saporiti al punto giusto.

Via Cibrario 21| Lanzo Torinese (TO)

Cioccolateria Zuccarello http://www.zuccarello-finechocolate.it/

Zuccarello è un nome di punta nel panorama della pasticceria e della cioccolateria torinese. Il locale è inserito nella lista dei Maestri del Gusto di Torino e Provincia e ha creato alcune torte iconiche a base cioccolato come la Buena Suerte (con cui hanno partecipato al programma TV Best Bakery), la Tre Cioccolati e la Settimo Cielo.

Corso Francia 270| Collegno (TO)

Peccati Veniali https://peccativeniali.it/

Peccati Veniali è la bottega di Paola e Dario, coppia sul lavoro e nella vita, situata nel centro storico di Venaria Reale. Da Peccati Veniali trovate abbigliamento ed accessori con un accento particolare sull’handmade e sulla sostenibilità dei tessuti.

Via Andrea Mensa 4/B| Venaria Reale (To)

Tutto Sfuso https://www.facebook.com/tuttosfuso.it

A Venaria Reale potete fare rifornimento di prodotti sfusi a peso da Tutto Sfuso: dalla farina al vino, dai cereali ai biscotti, qui trovate ogni leccornia per soddisfare il vostro palato e la vostra dispensa (in maniera sostenibile).

Via Nazario Sauro 73| Venaria Reale (TO)

Tag:

Ti potrebbe piacere anche...

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.