Manca poco...

Sto cercando...

Delivery Valley: la Ghost Kitchen diventa cool

Dario Ujetto
Condividi

Maurizio Rosazza Prin e Alida Gotta, finalisti di MasterChef, hanno da poco aperto Delivery Valley.

A differenza di altre startup, l’iniziativa della coppia ha anche riconoscimenti in termini di fatturato.

Dallo scorso giugno, data del lancio durante la pandemia, i ricavi ammontano a 920.000 euro ed entro la fine di marzo 2021 avranno sfondato il milione.

Delivery Valley: ripensare le delivery in Italia

Raccontano a Mashable Italia che l’idea è nata due anni fa.

Delivery Valley è nata proprio come dark kitchen, non un riallineamento di un ristorante fallito.

Tutta l’offerta di Delivery Valley è stata creata letteralmente su misura per l’offerta del cibo da consegnare, creando piatti versatili che riescano addirittura a valorizzarsi durante il tragitto del rider.

Hanno creato cibi che arrivassero buoni dopo venti minuti, che è il tempo medio d’attesa.

La pizza al padellino (la farina è piemontese con ViVa La Farina) si può mangiare appunto dopo venti minuti: da rimettere in forno per farla tornare uguale e croccante, senza perdere la sostanza originale.

Packaging e Community per una cucina che è anche media

I packaging devono dare la massima performance incontrando un alto livello di sostenibilità.

Per i fritti ci sono dei packaging innovativi in carta che non solo non colano, ma che mantengono il giro dell’aria con buchi e feritoia.

L’offerta si modella in base ai trend dettati da quello che vogliono le persone, rinnovandosi e correndo incontro alla food revolution che sta nascendo in Italia.

A seguito della crisi dovuta alla pandemia, gli equilibri del settore ristorazione si sono capovolti, rendendo la parte app-based fondamentale.

Così la startup si definisce come una kitchen media, dove la cucina è un mezzo di comunicazione che diventa luogo di partnership per diversi marchi, col fine di rendere al cliente finale un servizio al costo più basso possibile.

Un successo esploso in pandemia

Delivery Valley ha dichiarato di aver creato contratti a tempo indeterminato e assunto ragazzi in stage. Hanno dichiarato fatturati che per il settore delle Dark e Ghost Kitchen è top di gamma.

Possono scalare velocemente ed essere una piattaforma interessanti per brand, aziende ed altre iniziative.

Tag:
Dario Ujetto
Dario Ujetto

Da adolescente senza computer a quasi quarantenne googleiano DOC. Ovvero: come passare dalla lettura del giornale cartaceo, alla scrittura di un blog in meno di un nano secondo. Ma mi occupo anche di marketing, cibo, libri e comunicazione.

  • 1

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.