Manca poco...

Sto cercando...

Tags:

Tutti pazzi per ClubHouse: quali opportunità per le PMI?

Dario Ujetto
Condividi

ClubHouse è un’app di social networking con chat audio solo su invito lanciata nel 2020 da Alpha Exploration Co.

A dicembre 2020, è stata valutata quasi 100 milioni di dollari.

Abbiamo passato un weekend a studiarla e a capire come fosse composto il pubblico italiano. Prima di tutto, è disponibile solo per utenti IOS/Apple (per apertura ad Android girano vari rumors).

Tale scelta strategica ha selezionato a monte il target italiano, concentrando gli early-adopters fra i comunicatori, i nomadi digitali e gli imprenditori Tech.

Sotto spieghiamo funzionamento e caratteristiche di ClubHouse, ma ci chiediamo quali sono le opportunità per gli imprenditori del cibo (piemontesi e non).

Tante, e già Pescaria ha lanciato una “room” per ragionare sull’utilizzo aziendale di questa nuova app. Quindi come si fa a raccontare il cibo senza immagini?

Pare impossibile, ma non lo è affatto. ClubHouse apre alle aziende la possibilità di dialogare “direttamente” con utenti e potenziali clienti attraverso format radiofonici.

Un social che (ad oggi) ha sicuramente meno rumore di fondo rispetto a Facebook o Instagram.

ClubHouse è time consuming, ma entrare e creare contenuti oggi significa crescere e poter far crescere la propria audience. Inoltre, ad oggi, si può entrare in contatto con personaggi e professionisti omai difficili da contattare su altre piattaforme.

Riteniamo che sia molto interessante per gli Enti del Turismo, i vari Consorzi ma anche aziende PMI in cerca di visibilità e posizionamento. Ovviamente devono essere realtà già social-oriented, con social media cosi già all’interno o agenzie specializzate di supporto.

Insomma, l’app è una sintesi di Pubbliche Relazioni, creazioni di format, branded content e parziale cazzeggio e divertimento. Ma, dopo un weekend di prove, ho la sensazione di vedere un grande social agli albori.

Esattamente come lo era stato Facebook.

ClubHouse: è una radio o un podcast?

L’app è simile ad una radio, ma non ci sono frequenze o trasmissioni h24. Le stanze (o room) sono posti dove si entra e si parla finché la stanza stessa esiste.

Non ci sono aziende all’interno e quindi tutte le discussioni avviate sono create da persone più o meno popolari che vogliono intrattenere un discorso.

Rispetto ad un podcast la differenza è nell’essere in diretta e che quello che viene detto non rimane registrato da nessuna parte.

Come si scarica?

Clubhouse si scarica gratuitamente dall’App Store di iOS all’interno di iPhone. Non esiste una interfaccia web o desktop ed è quindi solo mobile.

Come iscriversi

Clubhouse al momento è basato su un sistema ad inviti che prevede che ciascun utente possa invitare due persone (tramite numero di telefono).

In questi giorni la popolarità è cresciuta rapidamente in Italia.

Tag:
Dario Ujetto
Dario Ujetto

Da adolescente senza computer a quasi quarantenne googleiano DOC. Ovvero: come passare dalla lettura del giornale cartaceo, alla scrittura di un blog in meno di un nano secondo. Ma mi occupo anche di marketing, cibo, libri e comunicazione.

  • 1

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.