Manca poco...

Sto cercando...

60 anni della Cantina Vinchio Vaglio Serra

Dario Ujetto
Condividi

La Cantina Vinchio Vaglio Serra compie 60 anni. Partita per la volontà di meno di venti soci, ad oggi ne conta ben 192. Quasi 10 milioni di euro di fatturato, la maggior parte prodotti ancora in Italia (7.257.735,64€). I mercati esteri fatturano 1.416.999,47€.

Barbera d’Asti Superiore Insynthesis

Il prodotto di punta è la Barbera d’Asti Superiore “Sei Vigne Insynthesis”. Un progetto enologico nato nel 2001 e volto a valorizzare i migliori vigneti della zona. Il risultato è un vino complesso e longevo, dotato di un ampio bouquet aromatico capace di maturare con il tempo. Una Barbera d’Asti fortemente identitaria, coltivata in sei appezzamenti selezionati che prendono forma sulle colline circostanti i due piccoli borghi del Monferrato, posti nel cuore dell’area più vocata alla produzione della rossa piemontese tanto amata dai winelover.

Un vino che assieme al “Vigne Vecchie”, l’altra grande Barbera d’Asti Superiore prodotta, è il migliore biglietto da visita per una realtà che oggi celebra i suoi 60 anni di vita, consapevole dell’importanza economica, sociale e culturale che riveste per le comunità locali.

Il ruolo della Cantina Vinchio Vaglio Serra

La Cantina di Vinchio Vaglio Serra è vissuta come simbolo di un intero territorio. Fin dal 1959 infatti, il suo scopo è stato quello di organizzare la produzione vitivinicola locale, garantendo così un futuro alle tante piccole aziende associate e, conseguentemente, al loro territorio. Una finalità perseguita avendo come missione enologica la qualità, confermata nel 2017 dalla prestigiosa rivista Weinwirtschaft, che ha eletto la Cantina Vinchio Vaglio Serra come miglior cantina cooperativa italiana.

Vinchio vaglio serra

Alla presenza di Gioacchino Bonsignore, curatore della rubrica enogastronomica “Gusto” del TG5, sono stati inaugurati “I nidi di Vinchio e Vaglio Serra”. Sono un percorso naturalistico che si snoda lungo le colline che abbracciano i due paesi.

Ricchi di informazioni storiche, naturalistiche e paleontologiche, consentono agli amanti della natura di trascorrere una giornata all’insegna della cultura e del buon vino. Inoltre sono l’occasione di scoprire l’enoturismo, importante per le piccole cantine.

Tag:
Dario Ujetto
Dario Ujetto

Da adolescente senza computer a quasi quarantenne googleiano DOC. Ovvero: come passare dalla lettura del giornale cartaceo, alla scrittura di un blog in meno di un nano secondo. Ma mi occupo anche di marketing, cibo, libri e comunicazione.

  • 1

Ti potrebbe piacere anche...

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.