Eventi sul cibo

Vinum Alba: il programma delle degustazioni

La partenza, domani 22 aprile, della 41° edizione di Vinum Alba è una bella notizia. E dopo le gelate che rischiano di mettere in ginocchio la vendemmia 2017 di belle notizie se ne sente il bisogno.

I due weekend di ponte, vedranno Alba essere al centro di degustazioni ed incontri. Da sabato 22 a martedì 25 aprile e da sabato 29 aprile a lunedì 1 maggio – la città si trasforma in una grande enoteca a cielo aperto con la possibilità di scoprire itinerari golosi e occasioni di divertimento.

Scarica QUI la brochure di Vinum Alba.

VINUM ALBA: LE DEGUSTAZIONI

Le principali piazze della città di Alba sono dedicate alle degustazioni di vino curate dall’AIS (Associazione Italiana Sommelier sezione Piemonte). Banchi d’assaggio aperti dalle ore 10,30 alle 20,00. Qui una selezione di Eat Piemonte degli eventi più interessanti.

I GRANDI ROSSI DELLE LANGHE

All’interno del Palazzo Mostre e Congressi “G. Morra” di Piazza Medford si degustano i Grandi Rossi delle Langhe tra cui spiccano il Barolo DOCG e il Barbaresco DOCG.  Le Langhe sono un vasto territorio collinare che si snoda sulla destra orografica del Tanaro, dove, da secoli, si trovano antichi vitigni di grandissimo pregio. Si possono degustare: Barolo DOCG, Barbaresco DOCG, Dogliani DOCG Superiore, Diano d’Alba DOCG Superiore, Barbera d’Alba DOC, Langhe Freisa DOC, Langhe Nebbiolo DOC, Nebbiolo d’Alba DOC e Verduno Pelaverga DOC. Le degustazioni dei Grandi Rossi delle Langhe sono in collaborazione con il Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani. Quest’anno a Palazzo Mostre e Congressi è presente anche l’Isola dei Formaggi DOP del Piemonte in collaborazione con l’ONAF (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggio), il Consorzio di Tutela del formaggio Robiola di Roccaverano DOP e il Consorzio per la Tutela del formaggio Murazzano DOP.

I VINI BIANCHI DELLE LANGHE

Il banco d’assaggio dei vini bianchi prodotti nelle Langhe è allestito in Piazza Garibaldi. La denominazione di origine Langhe è riservata ai vini ottenuti da diversi vitigni a bacca bianca coltivati e vinificati in questo territorio secondo alti standard qualitativi. Si possono degustare: Langhe Chardonnay DOC, Langhe Bianco DOC, Langhe Favorita DOC, Langhe Sauvignon DOC e Langhe Nascetta DOC.

I VINI DEL MONFERRATO

Piazza Garibaldi ospita inoltre i vini del Monferrato, prestigiosa area vitivinicola divisa tra le province di Asti e di Alessandria. Il Monferrato tra splendidi paesaggi, castelli, villaggi antichi e ricchi di fascino, artigiani unici della gastronomia e della ristorazione, ospita una viticoltura ed una enologia di pregio, affidata ai suoi vitigni autoctoni. Qui è possibile degustare: Barbera d’Asti DOCG, Ruchè di Castagnole Monferrato DOCG, Albugnano DOC, Cortese dell’Alto Monferrato DOC, Dolcetto d’Asti DOC, Freisa d’Asti DOC, Malvasia di Castelnuovo Don Bosco DOC, Monferrato DOC e Piemonte DOC grazie alla collaborazione del Consorzio Barbera d’Asti e vini del Monferrato.

IL ROERO ARNEIS DOCG E IL ROERO DOCG

In Piazza Risorgimento il Consorzio di Tutela del Roero presenta due vini: il Roero Arneis DOCG (bianco da uve arneis) e il Roero DOCG (rosso da uve nebbiolo). Arneis e nebbiolo sono i due vitigni su cui basa la DOCG: uve autoctone, tipiche del territorio che si snoda sulla riva sinistra del Tanaro, coltivate da secoli e interpretate con grande attenzione dai produttori del Roero.

IL DOLCETTO

Il Dolcetto è tra i vitigni autoctoni piemontesi più tipici ed è coltivato, in varia misura, un po’ ovunque nella regione. Il nome del vitigno deriva dalla particolare dolcezza della polpa dell’uva, ma i vini che se ne ricavano sono esclusivamente asciutti e decisamente secchi, caratterizzati da una modesta acidità e da un piacevole retrogusto amarognolo. In Piazza Garibaldi si possono assaggiare: Diano d’Alba DOCG, Dogliani DOCG e Dolcetto d’Alba DOC. Le degustazioni sono gestite da: la Bottega del Vino di Dogliani, la Cantina Comunale i Sörì di Diano e i Produttori di Montelupo Albese e Rodello.

ASTI SPUMANTE DOCG e MOSCATO D’ASTI DOCG

Piazza Michele Ferrero offre l’occasione per un brindisi speciale con l’Asti Spumante DOCG, spumante aromatico dolce per eccellenza, orgoglio della viticoltura italiana o con il Moscato d’Asti DOCG, il Moscato più famoso del nostro paese e uno dei prodotti più caratteristici della produzione piemontese. Entrambi i vini sono portatori di una storia tutta italiana, fatta di gesti impeccabili, rispetto per la tradizione e miglioramenti costanti. La Piazza ospita inoltre la Nocciola Piemonte IGP, in collaborazione con la Confraternita della Nocciola Tonda Gentile di Langa e si potrà degustare l’uva surgelata della vendemmia 2016 in abbinamento ai vini.

LA GRAPPA

In piazza Ferrero è presente anche l’Istituto Grappa Piemonte con degustazioni di grappa e distillati. Personale ANAG (Associazione Nazionale Assaggiatori Grappe) servirà al banco d’assaggio offrendo anche informazioni specifiche sui prodotti e sulle aziende produttrici. Distillati giovani, invecchiati in diversi legni, grappe con le erbe e tanti altri prodotti potranno regalare un’approfondita conoscenza di questo splendido prodotto unicamente italiano, eccellenza del nostro Paese.

APERITIVI DI VINUM ALBA CON L’ALTA LANGA DOCG METODO CLASSICO

Tornano gli APERITIVI DI VINUM con calici di Alta Langa DOCG, il prestigioso Metodo Classico ottenuto sulle colline dell’Alta Langa da uve chardonnay e pinot nero, in abbinamento a sfiziosi finger food. Tutti coloro che saranno in possesso del carnet degustazioni di Vinum potranno consegnare l’apposito ticket ai bar* della città che aderiscono all’iniziativa e ottenere lo speciale aperitivo al costo convenzionato di Euro 4,00. L’iniziativa è organizzata dall’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba in collaborazione con il Consorzio Tutela Alta Langa, l’Associazione Commercianti Albesi e l’Associazione Alba Sotto le Torri – Commercianti del Centro Storico.

WORKSHOP: I FORMAGGI E I VINI DEL TERRITORIO

Il Palazzo Mostre e Congressi “G. Morra” di Piazza Medford ogni giorno di Vinum Alba alle 11.45 accoglie speciali laboratori su I FORMAGGI E I VINI DEL TERRITORIO, un incontro in cui la conoscenza diventa un piacere. Le degustazioni, curate dall’ONAF (Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Formaggio) insieme all’enologo Lorenzo Tablino e ad un sommelier, sono un’esperienza sensoriale con l’assaggio guidato di formaggi freschi, erborinati e stagionati in abbinamento a grandi vini del territorio.

Il programma completo di Vinum Alba QUI.

You Might Also Like

Nessun Commento

Lascia un commento