Recensioni

Le 12 migliori pizzerie a Torino: gli indirizzi

La pizza gourmet è al centro di una rivoluzione alimentare. Il recupero del gusto sull’alimento simbolo dell’Italia ha fatto proseliti in tutto lo stivale.

Molte pizzerie a Torino o si stanno trasformando o hanno lasciato spazio a nuovi indirizzi e professionisti.

Su segnalazione della nostra community e in base alla nostra esperienza, abbiamo selezionato 12 indirizzi che per tradizione o ricerca si stanno confermando i migliori locali sull’area torinese. Abbiamo escluso le pizzerie al taglio.

La presenza di farine altamente qualitative, la ricerca sui prodotti per il topping, il servizio, un equilibrio fra costo e qualità sono state le nostre linee guida.

Per non scontentare nessuno proponiamo le segnalazioni in ordine alfabetico.

Berberè

Filiale torinese dei fratelli Aloe in via Sestriere 34. E’ inserita dentro il progetto “Binaria”.

Stile minimal newyorchese, prezzi alti ma pizza gourmet di assoluto livello. La sfida sarà mantenere sempre alto il servizio, ora che Berberè sta spiccando il volo con nuove aperture anche all’estero.

Bricks Ristorante Pizza

In via S. Francesco da Paola 46 è l’indirizzo che forse è più cresciuto negli ultimi 2 anni. Al netto di qualche problema di gestione a sala piena, Carlo Ricatto e il suo team (arricchitosi anche della presenza di Paolo Ribotto) sono oggi un punto di riferimento.

La rete dei partner/fornitori comprende, fra gli altri, Mulino Marino e Azienda Agricola Alta Langa. Menù anche per celiaci.

Com’era è – Luigi Acciaio

Il primo locale di Luigi Acciaio è a Moncalieri. In corso Savona 17, è una pizzeria tradizionale ma con una cura particolare sulla selezione dei fornitori. Altro partner di Petra, Luigi Acciaio sta espandendo il suo nome anche grazie all’apertura di Fleg e all’imminente recupero di Flegrea.

Conte Grasso

In via Marconi 29 a Vinovo è uno dei locali di una famiglia di ristoratori. Importante precisazione in un ambiente competitivo sempre più dominato dalla poca esperienza dell’imprenditore.

Servizio sempre impeccabile come la qualità del cibo. Da poco si è affiancato al locale anche il Pizza Lab.

Il Conte Grasso è nel gruppo di pizzerie a Torino che utilizzano ViVa, la farina nata in Piemonte dall’impegno di agricoltori ed imprenditori.

Don Ciccio

Segnalazione arrivata dal nostro gruppo Facebook. Don Ciccio è in corso Taranto 14 ed è aperta da ottobre 2015. Posta a Barriera di Milano, il locale dichiara di fare uso di farine macinate a pietra, per una pizza digeribile. E’ anche focacceria.

Gino

Il Re indiscusso del padellino. In via Monginevro 46 è un locale che non insegue certamente le mode, e forse neanche la cordialità. Ma le code perenni che da anni il cliente deve affrontare per sedersi è forse indice di qualità. Uno standard assoluto anche per la farinata.

Gusto Madre Torino

Massimiliano Prete e Fabio Ciriaci sono due nomi simbolo nella new wave della pizza gourmet. Da sempre legati a Petra, hanno aperto il loro locale su Torino (in via Mazzini 31) con enorme successo. Sull’onda delle esperienze di Saluzzo ed Alba, Torino è usato come trampolino per lo sbarco a Milano.

Libery Pizza&Artisanal Beer

In via Legnano 14 a Torino, Libery è amata oppure odiata. Fabrizio Marzo ha ottenuto 3 spicchi dal Gambero Rosso mentre per altri addetti ai lavori il locale è sopravvalutato.

Come sempre il gusto del singolo è l’unico giudizio valido, e la segnalazione arriva al nostro blog da un importante protagonista del cibo piemontese. Oltre alla pizza il locale offre anche un importante menù alla carta.

Padellino

Locale segnalato da AIC, è stato il primo locale dell’imprenditore torinese Marco Bonomi. L’Ingegnere-pizzaiolo (copyright Luciano Pignataro) ha costruito il locale di corso Vinzaglio 31 come modello per tutte le sue aperture. Numeri grandi, ma senza dimenticare qualità e design degli ambienti. Ovviamente la pizza è al padellino…

Patrick Ricci

Vecchia insegna Pomodoro&Basilico, il nuovo locale è Patrick Ricci Terra-Grani-Esplorazioni. Il nuovo menù prende come nome #Controvento.

Cambiamo le insegne ma non l’indirizzo, via Martiri della Libertà 103 a San Mauro Torinese.

Si entra da Patrick Ricci per scoprire o degustare una pizza nata dal talento di questo ex dirigente aziendale. Carattere spigoloso (eufemismo!) e servizio del locale che vive di punti saldi. Non si cambiano gli ingredienti e non si corre.

Il “personaggio” Patrick Ricci è ormai divisivo, ma verso il cliente ha un’onestà intellettuale senza pari. Anche il locale ha iniziato ad utilizzare la farina a marchio ViVa.

Nel nuovo menù i dolci sono firmati da Fabrizio Galla.

Saraceno Ieri, oggi, domani

Pizzeria storica di corso XI Febbraio 6, in una zona che sarà interessata dalla riqualificazione della storica Caserma dei Vigili del Fuoco e ad un tiro di schioppo dal mercato di Porta Palazzo.

Cucina anche di pesce, servizio di esperienza e mood vintage. Difficile trovare un torinese che non ci sia mai stato, prezzi in linea con i locali della zona. Un classico fra le pizzerie a Torino.

Topit

La pizzeria è in via Gian Battista Tiepolo 6 e non offre solo pizza gourmet. Fra le pizzerie a Torino citate è forse una delle più piccole, per questo trovare un posto non è semplice. Ma l’intero menù (non solo pizze ma anche farinata, dessert e antipasti) è curato nei dettagli. Tre tipi di impasti (naturale, integrale, kamut).

Pizzerie a Torino: altre citazioni

Amici Miei (corso Vittorio Emanuele II 94): da poco anche pizza per celiaci;

Bottega Baretti (via Sant’Anselmo 28): locale ormai storico a San Salvario. Utilizza farina ViVa;

Cammafà (piazza Galimberti 23b);

Dessì (via Madama Cristina 63): viene anche offerta la normale pizza al mattone oltre al padellino;

EDIT Torino (via Cigna 96/15): ancora qualche problema dal lato servizio, ma il progetto ha portato Renato Bosco sotto la Mole;

Grano Antico (via Trento 5, Venaria Reale);

Krabon-Naturalmente Pizza (corso Einaudi 25 c): farine biologiche del Mulino Sobrino;

Lentini’s (vari indirizzi): mini-catena made in Torino, la terrazza estiva del locale di corso Moncalieri è spettacolare.

Rural Pizza (via Mantova 27);

Starita (via XX Settembre 36); filiale della storica insegna napoletana;

Tasteit (via Corte d’Appello 2); nuova apertura a Torino.

You Might Also Like

2 Commenti

  • Rispondi
    Annarita
    13 giugno 2018 at 12:23

    Citerei anche Macherè, via Duchessa Iolanda 8, a Torino

    • Dario Ujetto
      Rispondi
      Dario Ujetto
      13 giugno 2018 at 13:57

      Grazie, non la conosco. Proverò.

    Lascia un commento