Recensioni

Osterie d’Italia 2018: i premiati piemontesi

E’ uscita la nuova guida Osterie d’Italia 2018 edita da Slow Food.

“Nella guida ci sono le osterie che incarnano al meglio l’autenticità della cucina italiana, una cucina semplice, priva di barocchismi ed eccessi di lavorazione che hanno il solo fine di stupire. Una cucina che non cerca di uniformarsi in un unico stile con cotture millimetriche, sottolinea le differenze e non si piega alle mode” si legge nell’introduzione a firma Marco Bolasco ed Eugenio Signoroni, curatori del volume.

Osterie d’Italia 2018: i numeri

Curatori: Marco Bolasco ed Eugenio Signoroni – Pagine: 896 – Prezzo € 22:

  • 1616 osterie segnalate in guida;
  • 176 nuove segnalazioni;
  • 275 chiocciole, i locali che meglio incarnano il modello di osteria;
  • 207 osterie da visitare per la notevole selezione di formaggi;
  • 400 osterie consigliate per la carta dei vini attenta al territorio;
  • 347 indirizzi dove acquistare prodotti di qualità, gustare un buon gelato o fermarsi per un piacevole aperitivo;
  • 456 locali con un orto di proprietà;
  • 373 osterie che propongono un menù vegetariano;
  • 310 osterie con alloggio.

 

Osterie d’Italia 2018: i premiati piemontesi

Ma ecco la lista completa delle chiocciole piemontesi, ovvero i locali menzionati per l’ambiente, la cucina, l’accoglienza:

OSTERIA DEL VICOLETTO
Alba (CN)

OSTERIA DELL’ARCO
Alba (CN)

LOCANDA DELL’OLMO
Bosco Marengo (AL)

BATTAGLINO
Bra (CN)

BOCCONDIVINO
Bra (CN)

VIOLETTA
Calamandrana (AT)

IL MORO
Capriata d´Orba (AL)

MADONNA DELLA NEVE
Cessole (AT)

LA TORRE
Cherasco (CN)

LOCANDA DELL’ARCO
Cissone (CN)

RISTORANTE DEL MERCATO DA MAURIZIO
Cravanzana (CN)

LA SPERANZA
Farigliano (CN)

CANTINA DEI CACCIATORI
Monteu Roero (CN)

OSTERIA ALPINO
Paesana (CN)

CORONA DI FERRO
Saluzzo (CN)

OSTERIA DELLA PACE
Sambuco (CN)

DEL BELBO DA BARDON
San Marzano Oliveto (AT)

LA COCCINELLA
Serravalle Langhe (CN)

IMPERO
Sizzano (NO)

ANTICHE SERE
Torino

CONSORZIO
Torino

Qui invece la lista dei locali del Buon Formaggio, quelle osterie che offrono una selezione di prodotti caseari del territorio e ben raccontata al cliente:

LA PIOLA
Alba (CN)

OSTERIA DELL’ARCO
Alba (CN)

AI BINARI
Asti

‘L BUNET
Bergolo (CN)

TRATTORIA DEI COMMERCIANTI
Borgomanero (NO)

LOCANDA DELL’OLMO
Bosco Marengo (AL)

BOCCONDIVINO
Bra (CN)

IL MORO
Capriata d´Orba (AL)

VINERIA DEL RISTORANTE LA NICCHIA
Cavour (TO)

ITALIA
Ceva (CN)

LA TORRE
Cherasco (CN)

PANE E VINO
Cherasco (CN)

LA CASA DI BACCO
Collegno (TO)

RISTORANTE DEL MERCATO DA MAURIZIO
Cravanzana (CN)

LOU PITAVIN
Marmora (CN)

DIVIN PORCELLO
Masera (VB)

LOCANDA FONTANABUONA
Mombercelli (AT)

LA TAVERNA DI FRA FIUSCH
Moncalieri (TO

LA BELLA ROSIN
Moncalvo (AT)

VALLENOSTRA
Mongiardino Ligure (AL)

CANTINA DEI CACCIATORI
Monteu Roero (CN)

BARBA TONI
Orio Canavese (TO)

OSTERIA ALPINO
Paesana (CN)

DEL BRAMANTE
Roccaverano (AT)

ALLA TORRE
Romagnano Sesia (NO)

DEL BELBO DA BARDON
San Marzano Oliveto (AT)

CORONA
San Sebastiano Curone (AL)

ANTICHE SERE
Torino

CONSORZIO
Torino

L’ACINO
Torino

LE RAMINE
Torino

SOTTO LA MOLE
Torino

LE MINIERE
Traversella (TO)

CAVALLO ROSSO
Villanova Mondovì (CN)

Per comprare la guida Osterie d’Italia 2018 clicca QUI.

You Might Also Like

Nessun Commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.