Economia e analisi

VINO LIBERO ENTRA IN IKEA

Vino Libero, l’Associazione promossa da Oscar Farinetti, si accorda con IKEA Food (la società dedicata alla ristorazione all’interno dei megastore IKEA) per commercializzare i propri vini sulla rete dei ristoranti del Gruppo.

L’accordo prevede la possibilità di acquistare bottiglie oppure di consumarle allo sfuso.Il progetto partirà a metà gennaio nei punti vendita IKEA di Torino, Carugate (MI), Roma e Bari.

L’ingresso di Vino Libero in tutti gli altri venti negozi avverrà entro febbraio.
I clienti della catena svedese potranno dunque portare a casa i vini o degustarli sul posto, spillati direttamente da botti di legno (contenenti bag-in-box, realizzati per Vino Libero dalla multinazionale Smurfit Kappa Italia).
Vino Libero riunisce in un’Associazione dodici produttori di otto diverse regioni italiane, dal Piemonte alla Toscana, dalle Marche fino alla Sicilia: Fontanafredda, Casa E. di Mirafiore, Borgogno, Agricola Brandini, San Romano, Monte Rossa, Serafini & Vidotto, Le Vigne di Zamò, Certosa di Belriguardo, Fulvia Tombolini, Masseria San Magno e Calatrasi & Micciché.
Vino Libero conta ad oggi, 180 ettari vitati, 350 addetti per un totale potenziale di un milione di bottiglie.

You Might Also Like

Nessun Commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.