Personaggi e ritratti

Umberto Montano: chi è l’uomo del MercaTO Centrale

La notizia dello sbarco del brand Mercato Centrale, ideato da Umberto Montano, al PalaFuksas di Torino è realtà.

Quello che ipotizzavamo nel 2016, dovrebbe diventare realtà con l’inaugurazione di marzo 2019.

Tre livelli all’interno del Centro Palatino di Porta Palazzo, che subirà un profondo restyling per l’occasione e si estenderà per 4.500 mq.

Sono previste varie attività (come il laboratorio con Beppino Ocelli e lo spazio dedicato a Viva la Farina) e l’esordio di Matteo Baronetto e Davide Scabin, con due idee inedite.

Ma chi è Umberto Montano, l’imprenditore che ha inventato il Mercato Centrale?

Nato a Stigliano, piccolo centro in provincia di Matera, è stato un pioniere del food business fiorentino agli inizi degli anni ’80.

Ha raccontato a Tuscany Peopleda lì sono partito non con le valigie di cartone, come si suol dire, ma con le buste di plastica, in un momento in cui era molto difficile immaginare la collocazione da un’identità minuscola, povera e dimenticata come un paese della montagna materana e la già difficilissima, straordinaria e bella città di Firenze.

Fu una scommessa per me importante – confessa – immediatamente mi è cambiata la vita. Immediatamente, sì, perché è cambiato l’humus intorno a me, il modo di vedere; qui ho capito che sognare era possibile, che se avessi lavorato, dando il meglio di me potevo ottenere dei risultati, cosa che, invece, era profondamente preclusa dalle mie parti, dove ogni tentativo di uscire dal seminato si scontrava con vincoli e problemi che non consentivano neanche di immaginare un’alternativa diversa e migliore. Lì il sogno era proibito, qui il sogno era reso possibile e questa è stata la forza vitale di tutte le esperienze scaturite.

Umberto Montano si trasferisce a Firenze nel 1981, per insegnare al prestigioso Istituto Alberghiero Saffi.

Nel novembre 1981, inaugura Alle Murate, in via Ghibellina, a pochi passi dalle prigioni che proprio in quel periodo si stavano trasferendo a Sollicciano.

I ricordi di quei mesi sono concitati eppure felici: “Aprivo qualcosa di mio, in un momento in cui forte si sentiva il vento del cambiamento nel quartiere.

Umberto Montano: il Cibo e la Bellezza

Proprio dal ricordo dei lavori di recupero artistico degli spazi ristorativi nasce il suo libroil Cibo e la Bellezza – edito da Giunti Editore.

Il libro è tante storie insieme. La scoperta di un ciclo di affreschi trecenteschi di grande importanza e le circostanze che hanno portato al loro restauro e agli studi che hanno suscitato.

Il ritrovamento dell’unico ritratto di Dante documentato che sia giunto sino a noi. La vicenda che ha trasformato in un grande ristorante un antico edificio del centro fiorentino, il palazzo dei Giudici e Notai.

La sorpresa di scoprire nelle fondamenta del palazzo tracce evidenti di un insediamento di età romana.

Ma soprattutto la storia di un’avventura personale, di una passione che trova le sue radici nella terra bellissima delle origini del suo protagonista, la Basilicata, e arriva a realizzarsi in un’impresa che trasforma un sogno in realtà, unendo arte, ingegno, coraggio e buona cucina.

Umberto Montano: il Mercato Centrale a Firenze

Il 23 aprile 2014 inaugura a Firenze il primo Mercato Centrale. Un successo immediato, una riqualificazione del mercato di San Lorenzo.

Pochi anni dopo è il turno di Roma, dentro la stazione Termini con 18 botteghe.

E da marzo 2019, sarà il turno di Torino!

You Might Also Like

Nessun Commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.