Recensioni

Taperia Y Cocina: la recensione di Oliviero Alotto

Taperia-Y-Cocina

Yary Sità ha la sua cucina, non la si può definire in altro modo. Ed è oggi rappresentata da Taperia Y Cocina di via Santa Giulia 32.

Una cucina di contaminazione, dove la personalità dei piatti è decisamente il centro di tutto.

Lavora sul contrasto, acidità e dolcezza, sapidità e amaricante, morbido e croccante.

Ogni piatto è un insieme di tutto questo.

Un luogo semplice, dinamico, senza pretese, dove tutta la sostanza è nel piatto e nella materia prima.

Centrale anche il percorso mentale dello Chef, ma che si riversa immediatamente al palato di chi gusta.

Si chiama Taperia Y Cocina, perché il concetto di base è portare la cucina sotto forma di tapas.

Idea spagnola di cena ormai anche troppo abusata, ma che qui ha un suo significato molto chiaro.

Ovvero far vivere al cliente un esperienza di gusto e di viaggio.

Taperia-Y-Cocina-Torino

Nella cucina di Yari Sità si trova tutta la sua esperienza di Chef errante, che ha deciso di aprire un posto che fosse tutto basato sul suo concetto di cucina che contamina materia.

Ogni assaggio cerca di lasciare il cliente a bocca aperta facendo vivere qualcosa che non sia solo un esperienza gustativa ma un percorso cerebrale.

Mangiando in Taperia, come ama chiamarla lo Chef, mi viene alla mente subito quel movimento che in Francia, ormai quasi dieci anni fa, ha preso il nome di “bistronomie”.

Parliamo di Chef stufi di cucinare nelle grandi cucine stellate e che hanno abbandonato tovaglie, eleganza e tecnica per andare in posti piccoli, abbandonati e far vivere un emozione nel piatto.

Yari Sità appartiene a questa filosofia, ha viaggiato, è stato e continua a stare nei mercati, assaggia per portare tutto in un piatto.

Quello che più mi ha colpito è la ricerca costante dell’emozione.

taperia-y-cocina-torino

Yari Sità per me è un cavallo di razza, giovane ed esuberante. Ama stupire e non trova pace, detesta replicare ed è un artista ma vero.

Io in un piatto cerco un’emozione e un ricordo.

Non cerco quando vado al ristorante un piatto che mi tolga la fame, cerco qualcosa di diverso e negli assaggi di Taperia Y Cocina lo trovo sempre.

Cosa mi ricorda? Lo scialatiello wok è un piatto geniale, che unisce le suo origini fieramente del Sud Italia con il suo amore per la cucina asiatica.

Il broccolo servito come dolce non ha solo l’obbiettivo di stupire a tutti i costi ma di far godere e al tempo stesso lasciare un ricordo positivo di un pasto.

Yari Sità ricorda la citazione di De Gregori “il ragazzo si farà anche se ha spalle strette”.

La sua forza sta proprio qui, nella sua esuberanza e nella voglia di continua a guardare oltre.

 

You Might Also Like

Nessun Commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.