Economia e analisi

Schersuma Nen: rispettiamo le decisioni di tutti

Schersuma Nen

Abbiamo aderito alla campagna #schersumanen di Davide Pinto con l’obiettivo di sostenere gli imprenditori e le botteghe del cibo in questo momento di crisi.

Abbiamo lanciato appelli per spingere i consumatori, nel rispetto totale delle regole, a non dimenticare l’esistenza di botteghe, locali e ristoranti.

Oggi, dopo il decreto zona rossa Lombardia, alcuni imprenditori (fra cui lo stesso Pinto e Christian Mandura) hanno deciso di chiudere anche sulla zona di Torino.

Altri, come Simona Vlaic dell’Albergo Ristorante San Giors o Carlo Ricatto di Bricks hanno deciso di rimanere aperti.

L’hashtag #schersumanen appartiene ad ogni imprenditore che ha aderito alla campagna.

Da oggi l’obiettivo è comunicare iniziative, decisioni aziendali, aggiornamenti.

Come Eat Piemonte facciamo un passo indietro, chiedendo a chi ha responsabilità istituzionali, politiche ed associative di cercare i mezzi necessari per uscire da una crisi gravissima.

Useremo i nostri profili social per pubblicare aggiornamenti.

Rispettiamo le posizioni di tutti, capendo che non è facile decidere di chiudere come non è facile decidere di rimanere aperti.

La situazione è grave e complessa, le imprese non devono essere lasciate sole né tantomeno chi decide  di rimanere aperto deve essere considerato un untore.

Noi non abbiamo soluzioni né una via di uscita.

Spero che come comunità e come Stato si arrivi ad una risposta concreta per limitare il contagio ma anche per permettere una ri-partenza di chi rischia capitali e posti di lavoro.

You Might Also Like

Nessun Commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.