Economia e analisi

NUOVA LEGGE SUL RISO. QUALCUNO SI STA SVEGLIANDO?

Il bel libro “Contro Natura” di Dario Bressanini e Beatrice Mautino dedica pagine importanti al riso italiano e alle sue leggi.
Oltre agli interventi di Massimo Biloni (Sa.pi.se), Paolo Carrà (Ente Risi), Michele Perinotti (Risi&Co), agronomi e genetisti i capitoli dedicati informano anche sulla nuova legge sulla classificazione del riso in discussione a Roma (qui il capitolo del libro “Contro Natura” sul riso).
E ieri, dalle pagine di La Repubblica, Carlin Petrini ha lanciato un pesante anatema contro la nuova legge sul Riso che riformerebbe la Disciplina del 1958.
La questione è molto complessa, soprattutto per i non addetti ai lavori.
Attualmente le varietà di riso sono classificate in “griglie”, risalente alla legge del 1958. Le “griglie” raggruppano tipologie omogenee di riso per i diversi impieghi culinari.
E qui casca l’asino: l’Arborio, nome conosciuto dal consumatore e con un certo successo, potrebbe non essere “Arborio” ma la varietà “Volano”. E il “Carnaroli” potrebbe essere in realtà “Karnak”.
Tutto questo è corretto per il consumatore? Secondo Carrà di Ente Risi la legge è un buon punto di incontro fra le esigenze degli agricoltori e dell’industria e il consumatore. Per altri è un’anomalia solo italiana.
Ma la nuova legge, bloccherebbe ulteriormente il mercato mantenendo 9 denominazioni“tradizionali” ma aggiungendo alla varietà capostipite la denominazione “classica”.
Tornando al “Carnaroli”, le confezioni con “Carnaroli” vero sarebbero denominate“Carnaroli classico” mentre “Karnak” e “Carnise” sarebbero denominate solo “Carnaroli”.
Evidentemente si punta a salvare “capra e cavoli”, guardando agli interessi di riserie eindustria che sulle denominazioni “tradizionali” hanno investito importanti risorse inmarketing.
L’attacco di Petrini è indirizzato proprio al sistema delle griglie e alla zona grigia delle varietà simili.
Ci pare curioso, però, che sia attaccato un sistema che è in piedi dal 1958 e un’ipotesi dinuova legge che, sicuramente, non è in bozza da ieri.
Bravi gli autori di “Contro Natura” ad aver informato il lettore, meno bravi i signori di“Slow Food” che escono ora con un attacco alla legge quantomeno tardivo.
Link al libro “Contro Natura” di Bressanini-Mautino;
Link informativo sulla nuova legge Riso.

You Might Also Like

Nessun Commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.