Recensioni

Pizzerie d’Italia 2018: i premiati piemontesi

Ieri a Napoli è stata presentata la guida alle Pizzerie d’Italia 2018 del Gambero Rosso: oltre 550 locali selezionati.

I parametri dichiarati dal Gambero Rosso sono l’attenzione a farine, prodotti, impasti e lievitazioni.

Valutazione in spicchi (da uno a tre) per le pizzerie al piatto e valutazione in rotelle (sempre da una a tre) per le pizze al taglio.

E poi i premi speciali: le migliori carte dei vini e delle birre, le pizze dell’anno,  i maestri dell’impasto, i pizzaioli emergenti e la miglior pizzeria gluten free.

Premio speciale per la migliore carta dei vini e delle birre per il locale di Massimiliano Prete. Il pizzaiolo albese di origini salentine ha confermato l’apertura del nuovo locale torinese per fine novembre.

Al palo le pizzerie al taglio piemontesi: nessun premiato con il massimo dei voti.

 

Pizzerie d’Italia 2018: i premiati piemontesi

I TRE SPICCHI

PIZZA NAPOLETANA: Perbacco – La Morra (CN) (sito)

PIZZA ALL’ITALIANA: Libery Pizza & Artigianal Beer – Torino (qui link)

PIZZA A DEGUSTAZIONE:

Gusto Madre – Alba (CN) (qui link)
Gusto Divino – Saluzzo (CN)
Patrick Ricci Terra, Grani, Esplorazioni  – San Mauro Torinese (TO) (qui link)

I PREMI SPECIALI

La migliore carta dei vini e delle birre: Gusto Madre – Alba (CN)

I Pizzaioli emergenti: Stefano Vola – Bontà per Tutti – Santo Stefano Belbo (CN) (qui link)

Pizzerie d’Italia del Gambero Rosso 2018, euro 8,90€. La guida è acquistabile in edicola, libreria e on line.

You Might Also Like

Nessun Commento

Lascia un commento