Eventi sul cibo

Piemonte e cibo: cosa ci aspetta al rientro dalle ferie

Piemonte e cibo. Al rientro dalle ferie agostane ed in attesa del Natale, sono in arrivo sulla regione tanti eventi e nuove aperture. Appuntamenti storici, cene, nuovi esperimenti di ristorazione.

Da stasera fino al 2 settembre Biella ospita la quarta edizione di Bolle di Malto. Piemonte e Cibo ma anche la migliore birra artigianale, in un clima di grande convivialità con oltre 19 birrifici presenti.

Il 14-15-16 settembre Grugliasco e il Parco Le Serre (via Tiziano Lancia 31) saranno protagonisti della prima edizione di Degustè, con oltre 13 Maestri del Gusto di Torino e provincia.

E lunedì 17 settembre, ecco le premiazioni dei Maestri del Gusto presso Torino Incontra (seguita sui canali social di Eat Piemonte).

Martedì 4 settembre le EDIT – Torino Kitchens alzeranno il sipario sulla prima sharing dinner della stagione.

Quattro gli chef coinvolti, Costardi Bros, Andrea Chef Larossa, Stefano Sforza Chef e Christian Mandura.

Daranno vita a una cena interattiva davanti agli ospiti della serata, con i quali dialogheranno realizzando i piatti passo dopo passo.

Piemonte e cibo: il Peperone a Carmagnola

Dal 31 agosto torna a Carmagnola l’edizione numero 69 della Fiera Nazionale del Peperone, in fino domenica 9 settembre.

Una delle più grandi e qualificate manifestazioni italiane nel settore dell’enogastronomia e la più grande dedicata a un prodotto agricolo, ogni anno propone 10 giorni di eventi gastronomici, culturali, artistici, sportivi ed esperienze creative e coinvolgenti per tutti i sensi e per tutte le fasce di età.

Fiera del Peperone di Carmagnola 2018: le date e il programma – Guida Torino.

Piemonte e cibo: Terra Madre

Inutile ricordare che il principale evento di settembre è Terra Madre Salone del Gusto, che quest’anno torna al Lingotto Fiere (e non solo). Dal 20 al 24 settembre ci attende un grande bagno di internazionalità ed eventi per tutti i gusti e le tasche.

Aspettando il Salone, torna anche Degustando.

Sulla strada per il Colle della Maddalena, precisamente a La Vittorina, 10 chef tra grandi nomi e giovani promesse (per la prima volta Yari Sità di Affini) scriveranno un itinerario gastronomico in 10 piatti, accompagnati dalle eccellenze di altrettanti produttori piemontesi, dai migliori vini del territorio e da una ricca selezione di cocktail.

L’appuntamento è per giovedì 13 settembre dalle ore 20,00.

Amè l’Amèl a Sommariva Bosco

Più di 20 produttori di miele per questa manifestazione a Sommariva dal 29 settembre al 1° ottobre. Un programma incentrato su uno degli alimenti icona del Piemonte, il miele appunto.

Piemonte e cibo: Douja D’or

Dal 7 al 16 settembre ovviamente ad Asti. Le tradizioni del vino, del cibo e della cultura si intrecciano in una serie di eventi enogastronomici.

Douja d’Oril Salone Nazionale di Vini Selezionati, premierà 283 vini premiati DOC, DOCG, IGP e bio.

Potrete assistere alla Rassegna dei Vermouth, partecipare alle serate di assaggio ONAV ed immergervi nell’enoteca con vendita di tutti i vini premiati.

Fiera del Tartufo ad Alba

Ormai la vera maratona enogastronomica piemontese. Un evento capace di attirare ad Alba persone e turisti da tutto il mondo. Quest’anno la Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba si terrà dal 6 ottobre al 25 novembre.

Difficile riassumere quello che è ormai un ecosistema perfetto di eventi principali e collaterali.

Piemonte e cibo: Vendemmia a Torino

Eat Piemonte sarà media partner dell’edizione 2018 di Vendemmia a Torino. Il programma è ancora in formazione, ma anche il nostro blog proporrà appuntamenti interessanti. Dal 19 al 21 ottobre 2018. Piemonte e cibo ma anche Piemonte e vino.

Christian Mandura a Torino

Unforgettable (via Lorenzo Valerio 5b) dovrebbe aprire dall’8 novembre. Sarà la grande sfida di Christian Mandura che intanto sta ri-disegnando anche l’offerta del Geranio di Chieri.

Il progetto è frutto dell’incontro con investitori che hanno creduto nelle idee messe sul piatto da Mandura, lasciandogli carta bianca per sviluppare il concept e la formula gastronomica.

Abbiamo a disposizione più di 200 metri quadri di locale, ma serviremo solo 10 coperti per servizio, tre in tutto durante la giornata, quello del pranzo e due turni a cena, con tempi ben cadenzati. L’esperienza durerà 2 ore, partendo dal bancone dove si consuma il pasto per arrivare al salottino del caffè, che gioca un ruolo importante nel progetto” spiega lo Chef.

L’allestimento degli spazi è stato curato dall’art director Francesco Longo.

A Chieri invece prezzi molto contenuti con l’obiettivo di servire 40-50 coperti a sera, attirando anche il pubblico di Torino: 6-8€ per antipasti vegetariani come l’insalata russa, 10€ per vitello tonnato e tartare, primi sui 10-12€, secondi a 12-15€, una formula da 4 portate a scelta a 28€. “Per stare sotto la soglia psicologica dei 30, che è la fascia di prezzo su cui si assesta il nostro territorio” afferma Mandura al Gambero Rosso.

You Might Also Like

Nessun Commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.