Economia e analisi

La Pernigotti chiude a Novi Ligure: mamma li Turchi!

Cosa succede quando un’azienda poco illuminata acquisisce un marchio italiano? E quando entrano in campo fattori di crisi macroeconomici (in questo caso la crisi turca?).

Iniziano i guai, soprattutto per i lavoratori italiani.

E’ il caso della Pernigotti di Novi Ligure, la cui proprietà turca ha deciso la chiusura dello stabilimento e degli uffici milanesi.

Il giornalista Attilio Barbieri, sul suo blog, ricostruisce la vicenda.

Quel che resta della struttura commerciale verrà mantenuta, l’intera produzione (e già per la crema spalmabile è così) verrà portata in Turchia. Rimarrà solo il marchio, che si trasformerà in un clamoroso caso di “italian sounding”.

“Appena arrivata, la nuova proprietà aveva promesso il rilancio e aveva parlato di affiancare nuove produzioni ai dolci per le ricorrenze. Invece la Pernigotti ha sempre chiuso in perdita, con un continuo avvicendamento di amministratori delegati e di piani industriali” – spiega a Repubblica Marco Malpassi, segretario della Flai-Cgil di Alessandria.

Una storia già vista, un romanzo già scritto. Seguiremo la vicenda. 100 fra lavoratori diretti ed indiretti rischiano il posto di lavoro, e il Piemonte rischia l’ennesimo depauperamento industriale.

Purtroppo lo scenario del cioccolato industriale è ormai estremamente competitivo, e ormai la taglia di fatturato della Pernigotti non può reggere il mercato globale.

You Might Also Like

Nessun Commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.