Startup e nuovi trend

PassBot: ordinare e prenotare tramite Facebook Messenger

Passbot

PassBot si definisce il primo sistema al mondo che permette al cliente di ordinare direttamente dal proprio smartphone.

Dopo una serata di debutto nella pizzeria Flegrea, abbiamo parlato con il CEO Andrea Lepora.

Perchè un ristoratore dovrebbe usare PassBot?

PassBot è un nuovo e rivoluzionario strumento per ordinare e prenotare tramite smartphone senza dover scaricare App.

È un Chat Bot che interagisce con Facebook Messenger per gestire in automatico ordinazioni, prenotazioni e reputazione. Riduce l’attesa, velocizza gli ordini, aumenta lo scontrino medio, crea nuovi servizi e fidelizza i clienti.

E’ l’unico strumento che non richiede commissioni per il take away e il delivery.

Il ristoratore può pensare in questo modo di offrire un servizio migliore al cliente e curare di più l’accoglienza e l’organizzazione dei tavoli. Inoltre PassBot lo aiuta a migliorare le recensioni del proprio ristorante.

Un aspetto molto interessante, è la possibilità di contattare i clienti tramite notifiche, per inviare il menù del giorno, la promozione della settimana o richiedere un feedback sulla qualità del servizio.

Ad esempio a fine pasto, PassBot invita il cliente a lasciare una recensione e se positiva chiede che venga postata sulle principali piattaforme al quale il ristoratore è iscritto (es. Tripadvisor, Google My Business, Facebook).

passbot-funzioni

Perchè PassBot può migliorare la customer experience del cliente al ristorante?

Con PassBot intendiamo migliorare notevolmente l’esperienza del cliente.

Quando il cliente desidera prenotare o ordinare non dovrà più faticare per telefonare, scaricare app dedicate per ogni ristorante oppure scaricare varie app di terze parti.

Dovrà solo avere installato Messenger, la chat di Facebook.

Prenotare è semplice e veloce. È sufficiente cercare il locale su Messenger come se cercasse un amico e sceglie in autonomia cosa ordinare potendo segnalare eventuali intolleranze o note.

È utilissimo per i momenti in cui il locale è molto frequentato (es. in orario di punta) e quando il cliente dispone di poco tempo (es. a pranzo).

Non si può solo ordinare ma si può anche pre-ordinare dall’ufficio con un semplice click. Anche per modificare o annullare una prenotazione basta un click.

PassBot

Nei prossimi anni, dal vostro osservatorio, come impatterà l’AI nel mondo della ristorazione?

L’AI nei prossimi anni assumerà sempre di più un ruolo importante. Tramite l’uso di strumenti AI come i Chat Bot, le aziende potranno soddisfare al meglio le richieste e i bisogni dei loro clienti

L’uso dell’AI è sempre più alla portata delle aziende. Tramite l’uso di strumenti AI come i Chat Bot, le aziende potranno capire meglio le trasformazioni nelle abitudini alimentari dei propri clienti per riuscire a soddisfare le loro richieste e bisogni.

In che modo superate la resistenza culturale di molti operatori?

Non abbiamo riscontrato resistenze culturali dagli operatori. Anzi il mondo Horeca è in grande espansione e per poter stare al passo con i tempi si ha bisogno di avvalersi di strumenti innovativi come PassBot.

Come vedete Passbot fra tre anni?

Lavoriamo con una visione a 6 mesi massimo 12 mesi.

Tre anni sono un lasso di tempo troppo lungo per chi lavora nel digital e nell’IT come noi.

Nel prossimo futuro sarà indispensabile l’integrazione con dispositivi come Alexa e l’assistente vocale Google Home e l’integrazione con i gestionali più diffusi.

PassBot è già attivo in ristoranti, pub, alberghi e stabilimenti balneari di diverse città (Torino, Milano, Firenze, Sanremo) prestissimo saremo a Bologna, Pisa e Roma mentre a partire da maggio sbarcheremo negli Usa a Miami.

Abbiamo stipulato un accordo con Metro Cash and Carry che ci permetterà di attivare oltre 50 locali entro la fine del 2019 solo nella città di Milano.

You Might Also Like

Nessun Commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.