Eventi sul cibo

SBARCA A TORINO IL PRIMO NEKO CAFE’

Torino è, da sempre, una città pioniera. E non poteva che sbarcare qui il primo Neko Cafè italiano.
Da marzo 2014, in via Amendola 6D (già sede del primo Fast Food cittadino) Andrea Levine e il suo staff (tutto al femminile) apriranno al pubblico il primo locale dove interagiranno esseri umani e gatti.
“Ho unito due passioni della mia vita – spiega Andrea raggiunta telefonicamente da Eat Piemonte – ovvero la tecnologia e i gatti”.
Andrea Levine, ex dipendente della Cisco e volontaria presso il Canile Municipale di Torino, ha importato l’idea di un locale di libera interazione fra uomo e gatto dal Giappone ma “abbiamo avviato uno studio profondo per adattare l’idea alla realtà italiana e arricchire il tutto grazie alla tecnologia. Del resto in Europa i Neko Cafè stanno aprendo in molte città”.
Il locale si chiamerà MiaGola Caffè (un bel gioco di parole) e si potrà gustare un caffè, fare colazione, pranzo o uno spuntino interagendo con il gatto, da sempre animale che affascina la razza umana.
Il locale  (dotato di wi-fi gratuito) sarà “tecnologicamente intelligente” e aiuterà gli animali da un punto di vista sociale. “La tecnologia aiuterà gli animali – conclude Andrea – con videowall per favorire le adozioni e conferenze con veterinari. Abbiamo poi in mente molte innovazioni”.
Info: MIAGOLA CAFFE’
https://twitter.com/MiaGolaCaffe
https://www.facebook.com/MiaGolaCaffe
www.miagolacaffe.it 
La onlus Neko FFFF lancerà un secondo Neko Cafè a Torino. Abbiamo contattato i promotori (Angelo, Barbara, Sabrina e Lesley) per sentire anche la loro esperienza.
Ci spiegano che – “conoscendo da tempo l’esistenza dei Neko Café di Taiwan e nipponici, abbiamo pensato che un mix tra gatti e buon cibo sarebbe stato il modo migliore per far sì che più persone possibili si interessassero alle finalità del nostro progetto.
Al Neko Café si potranno gustare tè e caffè, torte non industriali, prodotti da tavola fredda bio e per quanto possibile a Km0, con più di un occhio di riguardo per vegetariani e vegani, oltre a partecipare a reading, mostre, convegni, sedute di pet therapy e quant’altro concerna il mondo variegato dei nostri amici felini”.

 

Come concilierete la presenza di gatti e la salvaguardia delle regole igieniche?

La colonia felina che vivrà al Neko Café sarà composta da 7 gatti, 6 femmine sterilizzate ed 1 maschio, sterilizzato anche lui. Il fatto di essere l’unico farà in modo che non senta la necessità di marcare il territorio.
Per ogni evenienza, il mobilio sarà tutto composto di materiale lavabile.
I gatti avranno libero accesso in tutte le aree del Neko Café, fatto salvo il bancone bar e la stanza di confezionamento e conservazione del cibo.
Le lettiere saranno elettroniche, collegate direttamente allo scarico. Ad ogni uso saranno svuotate in automatico, la sabbia filtrata e lavata e saranno posizionate in un’area chiusa, creata appositamente ed accessibile soltanto a loro, dotata di aerazione forzata.

 

Qual’è il valore aggiunto della vostra offerta?

E’ la tranquillità di passare del tempo in un ambiente tranquillo, lontano dal vociare dei locali di tendenza e dove sarà possibile parlare a bassa voce, cosa sempre più rara. Ma, soprattutto, la possibilità, grazie alle nostre proposte culturali, di avvicinarsi al mondo animale in modo concreto, collaborando alla realizzazione di raccolte fondi, o facendo volontariato allo sportello presente all’interno del Neko Café, aperto alla segnalazioni di maltrattamenti e adozioni di cuccioli e meno cuccioli.

You Might Also Like

Nessun Commento

Lascia un commento