Personaggi e ritratti

Michelangelo Mammoliti e la sua cucina BaRock

Michelangelo Mammoliti

Michelangelo Mammoliti sarà il protagonista di una cena all’interno del programma #BARock – Stelle a Palazzo promosso dal Palazzo Saluzzo di Paesana.

Il 19 marzo, lo Chef de La Madernassa proporrà al pubblico il suo percorso gastronomico, in tandem con il somellier Alessandro Tupputi.

E’ la prima edizione della rassegna di alta cucina in cui alcuni tra i migliori chef stellati d’Italia si alterneranno mese dopo mese nelle cucine e nelle sale del Palazzo.

Michelangelo Mammoliti

Come tutti i più grandi nomi della cucina italiana anche Michelangelo Mammoliti è stato allievo di Gualtiero Marchesi.

Classe 1985, è nato a Giaveno (come il collega Matteo Baronetto). Dal 2014, è chef del ristorante del resort La Madernassa di Guarene.

“Tra le esperienze che più mi hanno formato – spiega – c’è Gualtiero Marchesi, prima all’Albereta, il ristorante di Erbusco in Franciacorta e poi al Marchesino di Milano”.

Poi la folgorazione per Stefano Baiocco, due stelle Michelin, con la sua dedizione per le erbe aromatiche, i germogli e ogni tipo di fiore commestibile.

Infine il periodo in Francia, oltre cinque anni alla corte dei migliori Chef: Alain Ducasse, Pierre Gagnier, Yannick Alléno, Marc Meneau.

È li che forgia la sua filosofia, ponendo le basi per quello che oggi è il suo modo di fare cucina e che non può fare a meno di tre parole chiave: esigenza, eccellenza e rigore.

Poi il ritorno a casa, nelle Langhe ad un passo da Alba. Mesi di lavoro per dare una identità alla sua cucina, alla brigata e ad una carta dal sapore internazionale.

Nel 2016 la Guida Michelin assegna una Stella alla sua cucina.

“Mi accusano di essere poco patriottico, più francese che italiano. Ma in cucina porto creatività, sapori della terra e stagionalità”.

You Might Also Like

Nessun Commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.