Economia e analisi

Grom entra in Carrefour

La prima rilevante decisione strategica di Grom dopo l’acquisizione da parte di Unilever (qui post) è stata presa: l’entrata nel canale GDO attraverso il progetto “Grom Gourmet”.

Recita il comunicato stampa: “Grom Gourmet”, la gelateria Grom per Carrefour Market, proporrà il gelato fresco in vaschette da asporto, preparate al momento e confezionate in un pacchetto ispirato alla tradizione delle storiche gastronomie italiane. I corner Grom, aperti nei punti vendita Gourmet di Viale Bezzi – a Milano – e di Viale XXI Aprile – a Roma – , offriranno inoltre i ghiaccioli realizzati con frutta fresca di stagione e i biscotti senza glutine.

Grom ha scelto quindi un leader come Carrefour per creare un progetto ex novo. Una prima fase di sperimentazione destinata ad allargarsi, soprattutto all’estero?

“Confermo che inizia una fase di sperimentazione – dice Guido Martinetti ad Eat Piemonte – e in base ai risultati espanderemo il format in Italia e all’estero. Il partner Carrefour ci assicura un potenziale globale”.

La leva strategica di Grom è chiara. Le gelaterie fanno branding, ma non assicurano quei volumi indispensabili per far giocare il marchio in un grande campionato. Solo la Grande Distribuzione Organizzata può assicurare quella capillarità e quei volumi in grado di trasformare Grom in una realtà multimilionaria.

Ovviamente, l’intento è continuare a posizione GROM non come un “primus inter pares” nello scaffale, ma come qualcosa di diverso e veramente premium. Ecco spiegato la necessità di creare uno spazio fisicamente ed esteticamente distanziato dalle altre marche.

“Il canale Gourmet si affiancherà alle nostre gelaterie – continua Martinettidove ci saranno i medesimi prodotti ma consumati in maniera differente. In gelateria i coni, nei corner gourmet le vaschette. Tutto per raggiungere al meglio i medesimi clienti in ore della giornata differenti”.

Di contro, il segmento “Gourmet” di Carrefour necessita di marchi percepiti per accrescere la propria credibilità verso la concorrenza, Eataly in primis. Da qui l’incontro, la nascita di un progetto innovativo e la conclusione di una strategia win-win.

La via e il futuro di Grom sono chiari, la crescita di volumi e valore sono il “goal” fondamentale almeno da qui a cinque anni. In questa direzione anche sperimentazioni di Food Delivery con il leader Foodora.

Ancora Guido Martinetti: “sono rimasto davvero impressionato da Carrefour Gourmet e dall’esperienza offerta all’interno del Market. Ho capito che insieme avremmo potuto sviluppare un progetto incentrato sulla relazione e sull’attenzione ai dettagli: chiederemo alle persone quanto tempo impiegheranno per arrivare a casa, per abbattere il gelato per alcuni minuti prima di consegnarlo; faremo assaggiare i gusti proposti e confezioneremo per loro un pacchetto ispirato all’eleganza della Natura”.

Numero di Carrefour in Italia

Il Gruppo Carrefour, primo distributore europeo al servizio degli italiani

Il Gruppo Carrefour, primo distributore in Europa e secondo nel Mondo, opera in Italia con 1.092 punti vendita suddivisi in 58 Ipermercati Carrefour, 450 Supermercati Carrefour Market, 570 punti vendita di prossimità Carrefour Express e 14 Cash and Carry Docks Market e GrossIper.

Carrefour presente in 18 regioni, impiega in Italia oltre 20.000 collaboratori impegnati quotidianamente nell’offrire i migliori servizi ai clienti, ed è una delle realtà della distribuzione più capillari sul territorio italiano.

You Might Also Like

Nessun Commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.