Economia e analisi

Eataly Stoccolma ariete del Piemonte turistico

Eataly Stoccolma è in queste ore teatro di una presentazione del Piemonte in chiave turistica. Forti di un accordo di collaborazione, Torino Langhe e Roero si presentano sotto un unico cappello.

Obiettivo è ovviamente rafforzare il flusso di arrivi dalla Svezia, anche grazie al volo diretto Torino-Stoccolma-Torino messo in piedi dall’Aeroporto e da Blue Air.

Finalmente abbiamo compreso che Eataly Stoccolma e tutte le altri sedi estere del marchio fondato da Oscar Farinetti sono dei propri e veri “arieti” del turismo piemontese.

Eataly Stoccolma: i numeri del turismo svedese in Piemonte

Se la visione del managament Eataly sarà confermata (“Eataly in ogni capitale europea”) allora noi piemontesi ci troveremo una rete di “ambasciate del gusto” che costituirà un vantaggio competitivo importante.

Nel 2017 in Piemonte sono arrivati 28.000 turisti provenienti dalla Svezia. Raddoppiati negli ultimi dieci anni.

In tutta la Scandinavia sono 80.000 le persone che ogni anno scelgono il Piemonte per un breve soggiorno di piacere.

L’attività di marketing territoriale congiunto fra Torino Langhe e Roero toccherà anche New York, Giappone e Emirati Arabi e Dubai.

Il progetto è partito pochi mesi fa.

Frutto di un protocollo d’intesa firmato ad aprile, dopo una prima fase di analisi dei flussi turistici, le Aziende di Turismo Locale (Atl) di Torino e delle Langhe hanno avviato le iniziative di marketing territoriale all’estero.

You Might Also Like

Nessun Commento

Lascia un commento