Recensioni

CRU LA VINERIA – APERTURA

Si può passare da un’industria con le ali al vino?
La storia di Massimiliano Faralli, anzi dell’Ing. Massimiliano Faralli, è una di quelle storie che è bello scrivere.
Ingegnere aeronautico molla tutto per la sua passione, il vino!
Grazie al servizio NiLab della Camera di Commercio di Torino, Cru La Vineria è diventata realtà. Un locale vocato al vino, un luogo accogliente fuori dalle mode del momento e dalle gestioni “un tanto al kilo”.
“Ho iniziato il percorso di progettazione 12 mesi fa – spiega Farallie ho deciso un cambio di vita radicale. Ho pensato al prodotto e a dare al consumatore uno spazio di meditazione ed incontro”.
Il locale, sarà aperto dalle 15,00 alle 24,00 e oltre.
“Non offriremo il servizio pranzo perchè non speculeremo sul consumatore – continua Faralli ma ci concentreremo su quello che sappiamo fare”.
La carta dei vini è italiana, con produttori selezionati e non disdegnerà l’internazionale.
La scelta del Quadrilatero è coraggiosa, ma non avrebbe avuto senso aprire questo locale “slow” in zone “fast” come San Salvario.
Cru La Vineria si propone come luogo ragionato, un posto dove socializzare intorno alla bottiglia senza le sovrastrutture del presenzialismo.
La chicca del locale è lo storytelling del vino, progettato e realizzato dall’Officina GOM di Torino.

 

Cru La Vineria,
via Sant’Agostino 18, Torino.

You Might Also Like

Nessun Commento

Lascia un commento