Bottega Macario

Il Burrolio di Pariani protagonista al SIGEP

C’è un’azienda che negli ultimi anni è uno degli emblemi del “lavorare bene”. E’ la Pariani di Givoletto, ideatrice di nuovi prodotti come il Burrolio.

Una piccola Multinazionale tascabile, impegnata su più mercati e con progetti di filiera realmente valorizzanti per le aziende agricole.

Saranno presenti a Rimini, ovviamente al Sigep.

Burrolio e Pariani: nota stampa

Anche quest’anno Pariani sarà presente al Sigep, il Salone Internazionale di Gelateria, Pasticceria, Panificazione artigianale e Caffè.

Dal 19 al 23 gennaio infatti, l’azienda torinese leader nella lavorazione e trasformazione della frutta secca, parteciperà alla Fiera di Rimini (stand 189 – pad B3) per presentare la gamma di prodotti dedicata a questi settori e le ultime novità.

Tra queste il Burrolio, un prodotto spalmabile a base di olio estratto da frutta secca o extravergine di oliva e burro di cacao. Si tratta di un’alternativa al burro vaccino, 100% vegetale e senza glutine dall’alto profilo sensoriale, organolettico e nutrizionale.

Il Burrolio si può utilizzare come ingrediente per impasti dolci e salati, per mantecare, soffriggere e dorare ed è disponibile nelle versioni all’oliva, nocciola, pistacchio, mandorla e noce (formato da 100 g).

Pariani: progetti di filiera

Il Sigep sarà anche occasione per parlare di Filiera e di agricoltori: di quegli artigiani che con il loro lavoro da Cortemilia (nel cuore delle Langhe) dove si coltiva la Nocciola Piemonte Igp, fino a Bronte celebre per il pistacchio Verde di Bronte Dop, da anni collaborano con l’azienda torinese per selezionare i migliori prodotti da trasformare in eccellenti ingredienti dell’arte bianca che verranno servite sulle nostre tavole.

Le materie prime utilizzate sono infatti selezionate e tracciate all’origine tramite la “Filiera Pariani”: una filiera corta, rigorosa ed esclusiva, regolata da un disciplinare tecnico che garantisce alti standard qualitativi e mette in primo piano i produttori, unici e veri garanti della materia prima. L’eccellenza, che è nel Dna dell’azienda, è garantita appunto dal Disciplinare tecnico Pariani, che esige specifici parametri produttivi e qualitativi per determinarne i lotti migliori.

Si tratta di una vera e propria “azienda diffusa” che da Givoletto si estende in tutta Italia grazie ai contadini che in Piemonte, Veneto, Toscana e Sicilia lavorano i frutteti che garantiscono il valore delle materie prime.

Saranno loro i protagonisti del Sigep 2019 nello stand di Pariani e non solo con i loro prodotti, ma anche con le loro storie e i loro territori.

Pariani ospiterà la SIDAG di Marchetti

Ma al Sigep, lo stand ospiterà anche la Scuola Internazionale di Alta Gelateria (SIDAG) fondata a Torino da Roberto Lobrano e Alberto Marchetti.

Tutti i giorni si alterneranno, in un programma di degustazioni con i prodotti dell’azienda torinese, i maestri gelatieri: Alberto Marchetti, Roberto Lobrano, Gianfrancesco Cutelli, Giovanna Musumeci, Simone De Feo, Paolo Brunelli e Stefano Guizzetti.

Pariani ha in catalogo oltre 400 prodotti pensati “per e con” chef, pasticceri e gelatieri, ma anche per gourmet e appassionati di cucina.

Non mancano poi le creme spalmabili, la frutta secca anche in granella, le farine parzialmente disoleate, e prodotti finiti come le Praline (alla Nocciola con cioccolato bianco o nero e al Pistacchio) e il Pistacchiotto (il primo gianduiotto al Pistacchio) realizzato in partnership con l’Azienda Barbero di Asti.

I prodotti Pariani si trovano nelle dispense di molti chef stellati Michelin d’Italia e del mondo e vengono usati dai principali pasticceri, gelatieri e Maître Chocolatier.

Si possono acquistare anche da rivenditori specializzati come Eataly, La Rinascente e Eat’s.

You Might Also Like

Nessun Commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.