Recensioni

Antica Corona Reale di Giampiero Vivalda

Antica-Corona-Reale

Cervere, nella testa di qualunque gastronomo, significa porri e Antica Corona Reale.

Giampero Vivalda guida una ristorazione di altissimo livello, e ha portato il Piemonte in vetta alle classifiche delle guide più importanti.

Una cucina di territorio e di stagionalità, una cucina che non ha paura di guardare alla tradizione.

Forse l’essenza di questa filosofia la si può assaggiare ne “Il giardino d’inverno”, dove un tripudio di verdure di stagione incontra una salsa di topinambur.

La semplicità delle verdure dell’orto ma in tante consistenze e diverse cotture, capace di esaltare il sapore di ognuna di esse con la sapidità del tapinambur.

Servizio da grande ristorante di stile francese.

La Francia torna in tanti dettagli come l’insalata con all’interno degli straordinari sottoaceti servita in una piccola ciotola come contorno.

Poi il cestino del pane che presenta dei piccolo croissant, per non parlare dei grissini. Vivalda ha sdoganato i grissini come ha fatto Niko Romito con la sua pagnotta.

Il grissino tipico della cultura piemontese oggi ha una corona e anche un suo Atelier.

Antica-Corona-Reale

La carta dei vini è curata alla perfezione con grande attenzione agli champagne.

Grandissima scelta di Maison grandi e conosciute alternate a piccoli produttori. Tante annate e rappresentative dei vari territori, per non parlare dei vini piemontesi (presenti i nomi più blasonati e i più piccoli).

L’attenzione alla materia prima è una costante durante tutto il pasto.

Importante la collaborazione con una grande azienda del territorio, Inalpi, da sempre partner strategico di Vivalda.

Con il burro si producono i grandi lievitati della tradizione, panettone e colomba.

Sono tra i migliori oggi a livello nazionale, anche nella moderna interpretazione “La Nuvola”.

La cucina vegetale vede la cucina a suo agio, e due piatti sono entrati nel mio cuore; un carciofo preparato alla “giudia” ma con limone e una maionese al wasabi e un radicchio della Valpollicella servito con una gelatina di vino amaro e dolce.

Insomma una tavola importante che riesce ad entusiasmare senza la rincorsa allo stupore.

In questo nostro viaggio nelle stelle del Piemonte ci piace cercare una peculiarità di ogni tavola che abbiamo la fortuna di provare.

Qui ci ha colpito il coraggio della pulizia di gusto nei piatti, che non è sempre semplicità ma è piuttosto voglia di andare al sapore che si cerca.

Antica Corona Reale, via Fossano 13, Cervere (CN). Tel: 0172.474132

You Might Also Like

Nessun Commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.