Startup e nuovi trend

Amazon guarda al Piemonte: le parole di Werner Vogels

Werner Vogels, il Chief Technology Officer di Amazon, guarda al Piemonte come esempio di innovazione. E cita Eataly e Satispay come esempio di aziende che guardano al cliente e ai loro bisogni nella nuova era digitale.

Secondo Werner Vogels l’era digitale apre enormi opportunità per le piccole aziende, alle quali è chiesto però un cambio di mentalità.

Prima di tutto disegnare il proprio business con “gli occhi del cliente” (e non sulle proprie credenze o percezioni) e non aver paura di utilizzare le tecnologie a supporto dell’azienda, anche se questo significa correre.

Raggiunto da EconomyUP, il manager di Amazon cita Eataly: Il primo requisito per lo sviluppo di una mentalità votata all’innovazione è quello di imparare ad adattare la propria offerta al mutare dei comportamenti dei clienti. Ad esempio, pensiamo alla crescente tendenza che vede sempre più persone acquistare alimenti online e utilizzare la consegna a domicilio.

In Italia, una società che lo ha capito è Eataly, che sta sfruttando questa novità per promuovere la cucina italiana di alta qualità, rendendola disponibile al pubblico su scala globale. La società sta rapidamente espandendo l’attività in diversi mercati e la piattaforma di e-commerce, insieme a una mobile app basate sul cloud e dunque scalabili, efficienti e flessibili, hanno rappresentato la soluzione per rendere disponibili in modo rapido e in tutti i mercati i propri prodotti di qualità.

Così, la cucina italiana a casa in pochi click è ora realtà”.

Eataly per i parametri italiano non è certo una Piccola-Media Impresa, ma la sua progettualità sul digitale è un caso studio interessante.

Altro esempio piemontese citato da Werner Vogels è Satispay, la startup fossanese ormai partner fisso di molti ristoranti, locali ed attività commerciali: “una realtà italiana che lo sta facendo molto bene è Satispay, un’azienda che ha sviluppato un’applicazione che permette sia di inviare denaro ad amici così come di pagare nei negozi e online.

L’azienda e i suoi fondatori hanno compreso che le nuove generazioni, cresciute con lo smartphone, si sarebbero adattate in modo molto rapido a pagare qualsiasi cosa, dal pane alla benzina presso il distributore, con il telefono.

Con questa convinzione in mente, hanno realizzato un’applicazione che permette di trasferire denaro in modo così semplice come lo è inviare un messaggino, che non richiede nessuna informazione sensibile dato che non vengono utilizzate carte di credito e permette pagamenti con zero commissioni né fee mensili.

Il cloud è stato il perfetto corredo per questo progetto ambizioso, offrendo una gamma molto ampia e varia di servizi e caratteristiche di livello enterprise ma a costi di installazione e gestione sostenibili per una startup”.

Non vogliamo entrare nel merito della affermazioni di Vogels, ma sottolineare con orgoglio che due realtà nate in Piemonte stanno attirando l’attenzione di manager ad alto livello. Un segnale importante per un terra sempre fertile quando si parla di creatività innovativa.

Testo integrale del post di EconomyUP.

 

You Might Also Like

Nessun Commento

Lascia un commento