Personaggi e ritratti

#Aiutiamochiciaiuta e la beneficenza ai tempi di Covid-19

Aiutiamochiciaiuta

Aiutiamo chi ci aiuta è diventato un impegno pressante per tutti in tempo di Covid-19.

Gli Ospedali sono allo stremo, il personale medico ed infermieristico vive una situazione di guerra permanente.

Tante grandi aziende, da Intesa San Paolo a Lavazza fino a Juventus, stanno donando milioni di euro.

Ma quello che muove questo post è il moto di solidarietà partito dal mondo della ristorazione e delle botteghe torinesi e piemontesi.

Uniti dagli hashtag #Aiutiamochiciaiuta e #pizzasospesa

Il tutto è partito da un’iniziativa di Carlo Ricatto.

Dal sito di Specchio Dei Tempi (fra l’altro, donate!):

“A Torino arriva la pizza sospesa per i medici e gli infermieri degli ospedali Amedeo di Savoia e Molinette. L’iniziativa nasce da Carlo Ricatto, titolare di Bricks Pop Tapas e Pizza che già un paio di giorni fa, chiudendo temporaneamente il suo locale per far fronte all’emergenza coronavirus, aveva donato al presidio di corso Svizzera pizze e mozzarelle di bufala.

Un gesto di solidarietà e contro lo spreco che ha raccolto l’entusiasmo degli operatori sanitari”.

In questi giorni le cucine del Brick’s sono aperte ad una rete di Chef e professionisti per cucinare.

Su questa onda, Slow Food Torino città con Oliviero Alotto e Prontoservice con Giada Boccalero stanno coordinando una rete di pasticceri e botteghe per servire personale medico ma anche mense dei poveri.

Dal sito Slow Food Torino città:

💓🍽 Adesso vi chiediamo di rispondere ad un’altra sfida:

👉 le mense che da anni distribuiscono cibo ai senza fissa dimora e ai nuovi poveri sono in enorme difficoltà perché manca loro il cibo, in quanto alcune mense hanno dovuto chiudere per rispettare l’ultimo decreto, e le persone si stanno recando tutte nelle poche rimaste aperte.

Se hai la possibilità di donare del cibo, se sei un ristoratore che ha dovuto chiudere o se sei un produttore contattaci!
📣 Ti diremo dove puoi portare un grande aiuto!

➡ Contattateci: condotta@slowfoodtorino.com

Scende in campo anche il C.A.A.T. di Grugliasco

La Torino del food si mobilita ma soprattutto viene immediatamente colto l’appello su Facebook di Oliviero Alotto da Simona Riccio – Social Media Marketing Manager – che ha coinvolto il Caat a supporto di questa solidarietà.

“Appena ho proposto al Direttore Generale di partecipare a questa importante iniziativa Torinese e non solo, ho ricevuto il suo appoggio da subito ed è stato un tam tam di telefonate per coordinare le donazioni ad alcuni ospedali quali l’Amedeo di Savoia, Ospedale di Rivoli, Ospedale Molinette ed Ospedale Sant’Anna”.

Il Presidente del Caat – Marco Lazzarino – ed il Direttore Generale – Gianluca Cornelio Meglio – riferiscono che il Centro Agroalimentare di Torino si è attivato per coordinare la fornitura e distribuzione gratuita di prodotti agroalimentari in favore del personale medico e paramedico degli ospedali impegnati in prima linea nel contrastare questo virus.

Totale è stata l’adesione da parte dell’Associazione dei grossisti Apgo –Associazione Piemontese Grossisti Ortoflorofrutticoli – e dei propri Operatori, rappresentata da Stefano Cavaglià, tradottasi nella generosità mostrata nei confronti di quanti quotidianamente si stanno sacrificando in prima persona per il bene di tutti.

Si è reso disponibile immediatamente anche il Mohmoud Tarek Kamel, titolare del Consorzio Logistico Global Truck, per la consegna gratuita dei prodotti donati.

Bongiovanni e SUQQO avviano le loro campagne solidali

Altre due aziende piemontesi hanno avviato campagne solidali legate al loro e-commerce.

Bongiovanni ha lanciato il 👉DONA CON NOI👈: fino al 16 aprile doneranno il 50% del ricavato della vendita sull’e-commerce di Antiqua Farina a sostegno degli Ospedali Italiani, partendo questa settimana dalle strutture della Regione Lombardia, attualmente le più in difficoltà.

💌Per gli acquisti: https://www.antiquafarina.it/shop/
📌Per maggiori info: https://www.bongiovannitorino.it/dona-con-noi/

SUQQO per le prossime settimane, ad ogni box ordinato, donerà 2 succhi e 5€ all’ospedale Molinette di Torino.

1 box equivale a:

° 10 Suqqo misti, con consegna a domicilio inclusa.
° 2 Suqqo misti e 5€ verranno da noi donati all’ospedale Molinette di Torino.
° Certificato di donazione
° tutto a 29€ (anziché 65€)

L’azienda ha lasciato questi contatti per informazioni:

° via Messenger
° via Whatsapp o telefonando al numero: 377.0990914
° via email all’indirizzo info@suqqo.it

You Might Also Like

Nessun Commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.