Bottega Macario

Abello porta l’Oro nero del Monferrato in Svizzera

Oggi parliamo della Cooperativa Abello, realtà astigiana che commercializza miele, in particolare il miele di bosco o “miele di melata”.

“E’ un miele ancora poco conosciuto in Italia ma da sempre molto diffuso nel nord Europa – spiega Riccardo Civarolo, a capo di Abelloin particolare in Germania è di gran lunga il miele più consumato e apprezzato, conosciuto da sempre come il miele tipico della Foresta Nera“.

Il miele di bosco o “miele di melata” ha come caratteristica principale il processo di raccolta effettuato dalle api. Normalmente le api raccolgono il nettare dai fiori di diverse varietà di piante, creando così molti tipi di miele con aromi e sapori differenti.

Nelle zone in cui il nettare è scarso (come i boschi o le foreste) le api ricorrono a un ingrediente alternativo per produrre il miele: la “melata”, sostanza zuccherina che si forma sulle parti verdi delle piante.

In Italia il miele più comune è quello di acacia, che si presenta chiaro, dolce, poco aromatico (indicato per dolcificare) e sempre liquido. Il miele di bosco al contrario si presenta scuro, aromatico, poco dolce, indicato con i latticini, sempre liquido, molto denso. Il miele di bosco è poco indicato per dolcificare alimenti e bevande. Il suo migliore utilizzo è con il pane (meglio quello integrale), con i latticini, come dessert miscelato a un formaggio fresco.

Gruppo Migros (una delle aziende più grandi della Svizzera e la maggiore catena di grande distribuzione) ha scelto Abello per le caratteristiche chimico-fisiche e organolettiche certificate del miele prodotto. Colore molto scuro, consistenza densa, gusto forte, di caramello, elevato contenuto di sali minerali e il valore di conducibilità elettrica (dato che rivela la genuinità del miele e l’origine botanica del prodotto) più alto di tutti i mieli analoghi selezionati da Migros.

Abello: il consumo di miele in Italia e in Piemonte

Produzione in Italia: Nel 2016 sono state prodotte in Italia 14.000 tonnellate di miele, quantitativo molto inferiore alle aspettative e ai raccolti medi degli ultimi anni (circa 30.000 tonnellate).

Miele prodotto in Piemonte: Nel 2016 sono state prodotte in Piemonte circa 2.100 tonnellate di miele.

Prezzo medio: Il miele di melata astigiano è stato venduto all’ingrosso nel 2016 in Germania al prezzo di 4,60 €/kg. Negli ultimi anni il miele più comune, quello di acacia, è stato venduto mediamente all’ingrosso al prezzo di 6,5 €/kg; nel 2016 il prezzo ha raggiunto punte di 8,00 €/kg a causa del cattivo raccolto.

Cooperativa Abello: i numeri

Cooperativa Abello è stata fondata nel 1994. Ad oggi aderiscono alla cooperativa 280 apicoltori sul territorio nazionale, 170 solo nell’Astigiano.

La produzione della cooperativa varia di anno in anno in funzione dell’andamento dei raccolti: in media sono da 700.000 a un milione i vasetti di miele confezionati e venduti, prevalentemente nella grande distribuzione. La cooperativa ha un fatturato annuo di due milioni di euro ed esporta il 20 per cento della propria produzione.

You Might Also Like

Nessun Commento

Lascia un commento